Senigallia: furti in via Vico e Brugnetto, i ladri colpiscono di pomeriggio

Commessi nel pomeriggio di ieri due furti a Senigallia, uno a Brugnetto e l'altro in via Vico. La polizia: "Attenzione alle ore del pomeriggio, i ladri colpiscono più spesso"

Senigallia, via Vico

Le volanti del Commissariato sono intervenute ieri sera a seguito della segnalazione di due furti commessi nel pomeriggio a Senigallia.

Il primo caso, in via Vico. Il proprietario dell’appartamento, un uomo di 65 anni, ha raccontato di essere uscito di casa verso mezzogiorno e di esservi ritornato solo in serata, verso le ore 21, quando si è accorto che, durante la sua assenza, qualcuno era entrato nell’appartamento e aveva rovistato in tutte le stanze, trovando e portando via 500 euro, custoditi in un portafogli. Con ogni probabilità, i ladri, dopo aver scavalcato la recinzione che circonda l’immobile, sono arrivati ad un terrazzino attiguo al bagno dell’appartamento al primo piano, e hanno successivamente forzato la porta finestra dello stesso bagno. Da qui, hanno avuto accesso indisturbato all’appartamento.

Il secondo caso ha invece avuto luogo a Brugnetto, ai danni di una signora di 71 anni, ai quali i ladri hanno rubato alcuni monili in oro. Anche in questo i criminali hanno agito di pomeriggio, durante l’assenza della proprietaria. La donna ha raccontato di essere uscita di casa tra le 16 e le 17,30, per andare a trovare un’amica. In quel breve lasso di tempo i criminali si sono intrufolati nell’abitazione forzando una finestra del garage/taverna e raggiungendo poi il piano rialzato. Qui, hanno messo a soqquadro le stanze e hanno trovato gli oggetti in oro. Sul retro delle vicine abitazioni, gli agenti hanno ritrovato un televisore a schermo piatto, sottratto dal soggiorno della signora. I ladri hanno probabilmente parcheggiato in quel punto la loro auto, a bordo della quale hanno poi caricato la refurtiva, lasciando a terra all’ultimo momento il televisore.

FURTI POMERIDIANI. Scrive il Commissariato di Senigallia: “Riguardo all’incidenza del fenomeno dei furti in abitazione, è possibile affermare che i controlli effettuati negli ultimi tempi con maggiore intensità dalle forze dell’ordine nelle ore notturne, lungo le strade cittadine, sono riusciti a contrastare e ridurre la frequenza dei reati commessi di notte. Da tempo, infatti, gli uffici di polizia non ricevono segnalazioni di furti notturni. E’ tuttavia necessario tener conto che, anche con la complicità della  stagione autunnale, i ladri d’appartamento tendono ora ad agire prevalentemente nelle ore pomeridiane, durante le quali è più frequente che le abitazioni vengano lasciate incustodite. È pertanto utile che i residenti pongano maggiore attenzione proprio nelle ore preserali e che segnalino con tempestività a carabinieri e polizia eventuali persone e circostanze sospette.”       
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento