Primo maggio, ladri scatenati: due furti e due tentati furti a Senigallia

Due i furti in abitazione, in via Capanna e via Marche. Tentato colpo in via Verdi, dove i ladri sono stati messi in fuga dalla vicina. Criminali a bocca asciutta in via Pierelli: sono entrati ma l'appartamento era sfitto

Primo maggio all’insegna dei furti e dei tentati furti a Senigallia: due sono stati i colpi messi a segno dai ladri, nel quartiere del Piano Regolatore, e due quelli (per fortuna) solo tentati, in via Verdi e in via Pierelli. A riportare la notizia è il Messaggero. Se infatti il 25 aprile è trascorso senza che giungesse notizia di furti in abitazione andati a segno, lo stesso non si è potuto dire per la Festa de lavoratori.

Il primo crimine è stato commesso in via Capanna, secondo quanto si apprende non da ladri professionisti ma da malviventi di poca esperienza, che si sono introdotti in casa forzando la porta finestra al piano terra e rubando alcuni monili di poco valore.
Il secondo furto in via Marche: questa volta i ladri hanno approfittato di una finestra lasciata incautamente aperta, nel bagno, e i proprietari se ne sono accorti una volta rientrati in casa, dopo le 20, quando hanno trovato l’appartamento sottosopra. Anche qui modesto bottino, poiché i proprietari si sono trasferiti da poco: spariti un computer portatile, alcune centinaia di euro e di una videocamera digitale.

A mandare a monte i piani dei topi d’appartamento in via Verdi, invece, è stata una vicina di casa, che rientrando per pranzo ha visto due uomini nel giardino dell’abitazione vicina alla sua armeggiare inequivocabilmente con alcuni arnesi vicino alla porta, ed è riuscita a metterli in fuga con un sonoro “Adesso chiamo i carabinieri!”.
Ladri a bocca asciutta anche in via Pierelli: una volta entrati, infatti, i criminali si sono accorti che l’appartamento era sfitto e che non c’era nulla di valore da rubare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento