Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Jesi

Jesi: furti di rame, denunciate sette persone a piede libero

L'indagine, partita a marzo del 2012 a seguito della denuncia di una ditta di Jesi che si era vista asportare di notte ben 50 quintali di rame, ha portato alla denuncia di sette persone

Al termine di una lunga indagine, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Jesi hanno individuato e denunciato a piede libero sette persone, con l’accusa di furto aggravato e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti di rame.

L’indagine, partita a marzo del 2012 a seguito della denuncia di una ditta di Jesi che si era vista asportare di notte ben 50 quintali di rame, ha permesso di ricostruire i movimenti di sette cittadini rumeni,  di età compresa fra i 20 e  i 45 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine e regolari sul territorio nazionale,  riconosciuti sicuri autori di almeno tre furti nel territorio della Vallesina nel periodo dal marzo al settembre 2012.

I denunciati, residenti tra il centro e il sud Italia, avevano instaurato un vero sodalizio criminale dedito al furto di grossi quantitativi di rame, che poi rivendevano sul mercato clandestino.
I Carabinieri sono riusciti a recuperare e a restituire ai legittimi proprietari parte  della refurtiva.

Al momento non sono state diffuse dalle forze dell’ordine ulteriori informazioni per non pregiudicare l’esito delle indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: furti di rame, denunciate sette persone a piede libero

AnconaToday è in caricamento