Furti a raffica, individuata l’auto dei banditi: rubate anche pistole

Nelle ultime 48 ore sono state una decina le case visitate - in particolar modo di pomeriggio - nei comuni di confine. Ecco l'auto sospetta. Preoccupazione per le armi rubate in alcuni appartamenti

Sono giorni di alta tensione per i comuni dell'appennino umbro-marchigiano, in particolare l’entroterra della provincia di Ancona, colpita da una escalation di furti che sta costringendo le forze dell'ordine a indagini serrate. E ora c’è paura perché, secondo fonti di polizia, nei raid in appartamento in Umbria, la banda avrebbe trafugato anche due pistole con relative munizioni. Dunque si ha la certezza che sono armati, anche se ciò non significa che siano in grado o pronti ad usarle.

Nelle ultime 48 ore sono state una decina le case visitate, in particolare di pomeriggio, a Fabriano e Sassoferrato, ma anche tra Gubbio e Gualdo Tadino. Sono queste le zone da cui arrivano segnalazioni che mettono in relazione i colpi con la sospetta presenza di una potente Audi A6 Station Wagon scura con fari allo xenon (che emanano una luce bianchissima). Nell'auto sarebbero stati avvistati 3 uomini. Chiunque si imbatta su questo veicolo deve effettuare la segnalazione alle forze dell'ordine. I carabinieri stanno cercando di mappare questi avvistamenti anche perchè molto probabilmente l'auto è rubata e i ladri fanno parte di una banda dei cosiddetti "pendolari dei furti”. Dunque verrebbero da altre regioni, ma colpirebbero facendo affidamento ai dati forniti da basisti e complici sul territorio. I ladri, in queste ore, utilizzano il seguente modus operandi: colpiscono dove trovano gli immobili più vulnerabili e arraffando quello che trovano nel più breve tempo possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento