Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Senigallia

Precedenti per furto, in giro in bici con la bici rubata tra le case: espulso

Un ucraino di 40 anni è stato fermato dalla polizia di Senigallia in sella a una bicicletta sottratta sul lungomare e con in tasca un coltello. È stato denunciato ed espulso

La polizia lo ha incrociato in via delle Rose mentre se ne andava girando in sella a una bicicletta, sbirciando nelle finestre delle case. Un atteggiamento sospetto che ha indotto gli agenti a fermarlo. Lui, un ucraino di 40 anni, irregolare in Italia, ha detto che stava cercando, senza riuscirvi, la casa di un amico. Dal controllo è emerso che l'uomo era già noto alle forze di polizia per vari furti in abitazione e che la bici che stava usando risultava rubata la sera prima a un residente di Lungomare Marconi.

Gli ulteriori controlli a carico dell’uomo consentivano di accertare che egli era in possesso di numerosi altra merce del cui possesso non forniva spiegazioni: in particolare gli venivano trovate confezioni di profumo di noti marchi, occhiali da sole di pregio, ma anche pen drive ed altri oggetti elettronici , nonché documenti risultati rubati. Inoltre l’uomo veniva trovato in possesso di un coltello, lungo circa 20 centimetri. È così scattata la denuncia per ricettazione e porto abusivo di armi. L'uomo è stato espulso per decreto. Difficile immaginare che lasci l'Italia spontaneamente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precedenti per furto, in giro in bici con la bici rubata tra le case: espulso

AnconaToday è in caricamento