menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Osimo: furti seriali da "Acqua e Sapone", marito e moglie denunciati

La coppia era solita introdursi nei punti vendita ed asportare i prodotti più costosi occultandoli in una borsa "schermata" con un rivestimento di materiale idoneo a non permettere alle barriere antitaccheggio di rilevarli

Risiedevano nel comune di Novafeltria (provincia di Pesaro Urbino) ma si recavano regolarmente nell’osimano per scorribande ai danni dei negozi “Acqua e Sapone” del comprensorio, dai quali, nel corso degli ultimi mesi, erano riusciti a trafugare profumi costosi, cosmetici e prodotti vari per l’igiene e la cura della persona per un valore totale di circa 2mila euro.
Ci hanno pensato i Carabinieri di Osimo a individuare in D.F. e I.A.A., marito e moglie, cittadini romeni, 29 anni lui e 26 lei, i “ladri seriali” responsabili dei furti ai negozi osimani.

La pazienza e la professionalità degli investigatori è stata infatti premiata al termine dello scrupoloso esame di innumerevoli tabulati telefonici, filmati dei sistemi di videosorveglianza, servizi di osservazione, controllo e pedinamento nonché all’acquisizione delle dichiarazioni testimoniali delle persone informate sui fatti.
La coppia era solita introdursi nei punti vendita “Acqua e Sapone” confondendosi tra la normale clientela ed asportare i prodotti più costosi presenti negli espositori occultandoli in una borsa “schermata” con un rivestimento di materiale idoneo a non permettere alle barriere antitaccheggio di rilevarli e segnalarli attivando il sistema d’allarme.

Le indagini hanno altresì consentito di accertare che i due avevano colpito anche all’interno degli “Acqua e Sapone” di Senigallia e Falconara Marittima. Al termine dell’attività investigativa, i coniugi sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per furto aggravato continuato in concorso, e proposti per l’applicazione della misura di prevenzione del “Rimpatrio con foglio di via obbligatorio” e divieto di fare ritorno nella provincia di Ancona per tre anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento