rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Numana

Trentotto auto rubate in tre mesi nelle Marche: in carcere la banda di Cerignola

L'indagine dei Carabinieri di Numana ha preso avvio dopo il furto di un’Alfa Romeo Stelvio la notte del 16 luglio 2021 a Marcelli di Numana

NUMANA- Furti d’auto, la banda di Cerignola finisce in carcere. Lo scorso 10 maggio, i Carabinieri della Stazione di Numana hanno portato a termine l’operazione “USCITA 762”, dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Ancona, nei confronti di cinque pugliesi indagati per il reato di concorso in furto continuato aggravato. Le indagini, durate sette mesi, hanno permesso di individuare il gruppo dedito principalmente all’attività predatoria nelle Marche, in Abruzzo, Molise, Lazio e Puglia. La banda era solita commettere reati contro il patrimonio, in particolare furti di auto parcheggiate lungo la pubblica via, prediligendo soprattutto Alfa Romeo Stelvio, Volkswagen Golf / Polo / T-Cross / T-Roc, Seat Leon, Peugeot 3008. I ladri, muovendosi in gruppi di due, massimo quattro persone, a bordo di una sola auto, partivano di notte dalla Puglia per commettere furti in località distanti anche centinaia di km, per poi rientrare “alla base”alle prime luci dell’alba.

Dai furti falliti e dal rinvenimento dei veicoli rubati prima dello smontaggio delle parti, i carabinieri hanno capito come la banda si impossessava dell’auto. Le portiere dei veicoli venivano forzate e una volta entrati nell’abitacolo, per eludere i sistemi antifurto, i ladri sostituivano le centraline elettroniche utilizzando apparecchiature dedicate alla programmazione di chiavi vergini o preposte alla cancellazione delle codifiche degli immobilizzatori. Al sodalizio sono attribuiti nel periodo luglio - ottobre 2021 trentotto furti avvenuti nelle province di Ancona (6 nel capoluogo, 3 a Numana e 4 Falconara M.ma), Macerata (3 a Porto Recanati), Ascoli Piceno (8 tra San Benedetto del Tronto e Grottammare), Chieti (5 a Francavilla a Mare), Campobasso, Latina, Bari e Bisceglie (BT). L’attività criminale della banda si era intensificata a partire dai mesi estivi del 2021 con il venir meno delle restrizioni Covid per gli spostamenti. Tra le località più colpite quelle sulla fascia costiera medio-bassa adriatica, per la presenza di comode vie di fuga verso la rete autostradale. L’indagine ha preso il via dopo il furto di un’Alfa Romeo Stelvio la notte del 16 luglio 2021 a Marcelli di Numana. Gli arrestati si trovano rinchiusi nella Casa Circondariale di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentotto auto rubate in tre mesi nelle Marche: in carcere la banda di Cerignola

AnconaToday è in caricamento