menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La bara esce dal palazzetto dello sport di Pianello

La bara esce dal palazzetto dello sport di Pianello

L'ultimo saluto a Giosuè, gli amici in lacrime: «Vivrai con noi per sempre»

Si è svolta lunedì pomeriggio la cerimonia funebre per dare l'ultimo saluto a Giosuè Spera, il 18enne di Pianello morto venerdì sera in un incidente stradale

Pianello ha dato oggi l'ultimo saluto a Giosuè Spera, il 18enne volato in cielo venerdì sera dopo un tragico incidente stradale a poche centinaia di metri da casa. Giosuè stava tornando a casa, dopo una giornata passata insieme alla sua fidanzata. All'incrocio tra via Madonna del Piano e Contrada Molino un'auto l'ha travolto ed ucciso. L'intera comunità si è riversata all'interno del palazzetto dello sport di Pianello, dove intorno alle 15.30 è arrivata la bara bianca. Poi tra i volti ancora sotto choc di amici e parenti, il corpo di Giosuè è stato trasportato al centro della palestra, dove il pastore Mario Bonino ha svolto la cerimonia funebre con rito evangelico: «Voglio ringraziare tutta la comunità che si è unita per dare il suo saluto a Giosuè. Dobbiamo pregare e restare uniti. Dio benedica tutti per quello che avete fatto e che state facendo. Grazie».

Durante il funerale sono intervenuti gli amici di sempre, commossi nel raccontare Giosuè con una splendida lettera: «Quando abbiamo avuto la notizia ci siamo subito diretti da te, non volevamo credere a quanto successo. Poi siamo arrivati e tu non c'eri più. Adesso non ci resta altro che pensare ai momenti trascorsi insieme. Eri uno spirito libero, il divertimento era la tua ossessione e pensavi che ogni giorno andava vissuto a pieno. Sempre con il sorriso sulle labbra a trascorrere serate insieme a noi. Ti vogliamo dire grazie Giosuè, di averci insegnato il vero valore dell'amicizia. Vivrai con noi per tutta la vita». Poi è stata la volta del papà che non è riuscito a trattenere le lacrime: «Avete detto tutto voi, ho cercato di educare al meglio mio figlio e la vostra vicinanza ha dimostrato che ce l'ho fatta. Purtroppo è durato troppo poco. Grazie a tutti». Infine i compagni di classe dell'istituto agrario: «Domani a scuola lasceremo la porta aperta all'intervallo, aspettando che tu possa entrare. Ci mancherai». All'uscita dalla palestra la bara di Giosuè è stava avvolta da decine di palloncini bianchi. A sorreggerla l'intera Pianello, che con il cuore in gola ha salutato per l'ultima volta il suo giovane angelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento