L'ultimo saluto a Francesca: «Vivrò per tutte e due e ce la farò perché lo faremo insieme»

Una lettera di Federica, sorella della vittima, fa rompere con un applauso il silenzio irreale al funerale di Francesca Traferri

commozione al funerale della giovane

«Dio ti ha voluto con lui ma non ho né rabbia, né rancori perché so che se lo ha fatto ha sicuramente un buon motivo. Ti sento sempre qua con me, con noi. Ti prometto di vivrò la mia vita e un po' anche la tua. Vivrò per tutte e due e so già che ce la farò perché lo faremo insieme. Perché sempre tutto insieme abbiamo fatto io e te». Sono le parole struggenti di Federica, la sorella di Francesca Traferri, l'anconetana di 35 anni morta nell'incidente stradale di sabato al fianco del fidanzato Giuseppe Babici e di Mattia Bressan, conducente dell'altra autovettura coinvolta nel tragico sinistro che ha sconvolto la vita di tre famiglie. Una lettera, quella di Federica, letta al termine della funzione religiosa ospitata alla chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Brecce Bianche, che ha fatto spezzare con un applauso il silenzio irreale e di rispettoso cordoglio con il quale i tanti amici di Francesca e dei famigliari della ragazza hanno stretto la famiglia Traferri in un abbraccio commosso.

Applausi e composta commozione anche all'uscita del feretro all'uscita dalla chiesa. Tra i presenti anche i tifosi dell'Ancona, squadra del cuore di Francesca e del fidanzato, dopo il gesto di tributo – i fiori e gli striscioni - di domenica allo stadio. E proprio una sciarpa dei biancorossi dorici era appoggiata sul feretro. Sopra, la foto di Francesca con il cucciolo di cane al quale era molto affezionata. Nel corso del funerale sono state raccolte offerte in memoria della ragazza scomparsa. Al fianco della cassetta, un quaderno dove molti hanno lasciato un saluto commosso, parole di vicinanza alla famiglia, un ricordo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento