Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Dalla stufetta parte la fuga di monossido, paura per una donna e le due figlie di 16 e 12 anni

E' successo intorno le 20 di domenica sera. Sul posto gli operatori del 118

ANCONA - Un'intera famiglia è finita in ospedale a seguito della fuoriuscita di monossido di carbonio da una stufetta utilizzata per scaldare l'appartamento. E' quanto accaduto in serata, poco dopo le 20, in uno stabile di via Lorenzo Lotto.

Gli operatori della Croce Gialla di Ancona sono intervenuti sul posto a seguito di una chiamata riguardo un malore di una donna di 60 anni. Arrivati sul posto i soccorritori hanno prestato le prime cure alla signora, di origini peruviane, cercando di capire la causa del malore. In quel momento il rilevatore di monossido di carbonio ha iniziato a suonare e poco dopo anche le due figlie della donna, rispettivamente di 12 e 16 anni, si sono sentite male. Gli operatori del 118 hanno subito aperto le finestre notando in cucina un stufetta a terra, utilizzata dalla famiglia per riscaldare la casa. La mamma è stata trasportata all'ospedale regionale di Torrette con un codice rosso. Non sembrerebbe in pericolo di vita. Sempre al nosocomio cittadino è finita la figlia di 16 anni, con un codice di media gravità. All'ospedale Salesi invece la più piccola, di 12 anni, accompagnata con un familiare per degli accertamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla stufetta parte la fuga di monossido, paura per una donna e le due figlie di 16 e 12 anni
AnconaToday è in caricamento