rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Frolla lancia il crowdfunding per l’acquisto di un nuovo macchinario: «Ci permetterà di assumere due ragazzi con disabilità»

Il biscottificio osimano, che lavora con personale affetto da disabilità cognitive o motorie, è a caccia di risorse per incrementare l’offerta di lavoro rivolta a ragazzi svantaggiati. L’obiettivo è di lanciare una nuova linea di coccolati spalmabili autoprodotte

ANCONA - Si chiama CioccoFrolla la campagna di crowdfunding partita oggi (5 novembre) sui canali social del biscottificio osimano. Obiettivo: l’acquisto di una Temperatrice Gami Modello Diva25, ovvero un macchinario per la lavorazione del cioccolato che permetterà all’azienda di creare una nuova linea di cioccolate: creme spalmabili e uova Diu Pasqua. 

L’intento benefico

Ma lo scopo nobile, che è poi l’ossatura del biscottificio Frolla, è quello di dare l’opportunità ad altre due persone affette da disabilità di entrare nel team. Infatti il macchinario in questione per essere tenuto in funzione ha bisogno di due operatori, che andranno ad arricchire il già nutrito gruppo di lavoratori di Frolla «creando quel senso di appartenenza e di inclusione nel gruppo di lavoro anche di coloro che, per gli impedimenti motori o cognitivi, restano maggiormente ai margini del processo produttivo» affermano i titolari. «La nostra esigenza è quella di garantire ai ragazzi una formazione lavorativa professionalizzante e gratificante - si legge in una nota diffusa dalla direzione del biscottificio -. In questi quattro anni abbiamo sempre investito in nuove attività per garantire nuovi inserimenti e una crescita costante della cooperativa, testando nuovi prodotti e alzando sempre di più il livello». Di seguito il link per partecipare al crowdfunding: https://www.produzionidalbasso.com/project/cioccofrolla-sostieni-il-nuovo-progetto-dei-ragazzi-di-frolla/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frolla lancia il crowdfunding per l’acquisto di un nuovo macchinario: «Ci permetterà di assumere due ragazzi con disabilità»

AnconaToday è in caricamento