Cronaca

Frode fiscale con i soldi della squadra di calcio, denunciate due persone

La Guardia di Finanza di Ancona ha denunciato il rappresentante legale di una società sportiva di calcio dilettantistica di Osimo, che dovrà rispondere di frode ed evasione fiscale per un totale di 589.997 euro

Guardia di Finanza Osimo

Per prima cosa la società calcistica, in quanto associazione no-profit, godeva di agevolazioni fiscali. In secondo luogo, mai avrebbe potuto usare i proventi di biglietti, merchandising, sponsor per fini personali ma solo per raggiungere gli obiettivi sportivi dei soci. Invece quei soldi finivano delle tasche di una persona in particolare, abile nel tenere allo scuro tutto ai soci e approfittando dell’ingenuità di giovani atleti in erba. 

La Guardia di Finanza di Osimo ha denunciato il rappresentante legale di una società di calcio dilettantistica locale, che dovrà rispondere di frode ed evasione fiscale per un totale di 589.997 euro. ma perché l’uomo potesse mettere in atto il suo piano, aveva bisogno della complicità della banca da cui prelevare quei soldi. E allora ecco che il dipendente dell’istituto di credito, ex allenatore della squadra, era persona ideale. Era lui che faceva sì che i soldi del conto della società e dei calciatori, fossero prosciugati dal legale rappresentante, che formalmente, non aveva malmesso mano ai conti correnti. Il dipendente di banca era bravo a far figurare che erano stati i giocatori ad effettuare dei prelievi.

Peccato che le fiamme gialle non si sono fatte abbindolare, se non altro per un particolare alquanto soletto: secondo le carte diversi giocatori andavano a prelevare contemporaneamente. Per non parlare del fatto che, analizzando commenti contabili, i finanzieri hanno scoperto che alcuni calciatori avrebbero prelevato quando invece si sarebbero trovati da tutt’altra parte. Magari anche sul campo di gioco. E allora ecco che son scattate le denunce. Anche per il complice della banca, a cui è stata mossa una sanzione di 700mila euro per non aver adempiuto ad una delle regole fondamentali per la prevenzione antiriciclaggio: la tracciabilità delle operazioni in uscita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode fiscale con i soldi della squadra di calcio, denunciate due persone

AnconaToday è in caricamento