In piazza per il clima e nel segno di Greta: le nuove generazioni invadono il centro

Si sono mobilitati per urlare quello che oramai è un bisogno oggettivo e vitale: rispettare e difendere il clima

La manifestazione poco prima del via

Si sono mobilitati per urlare quello che oramai è un bisogno oggettivo e vitale: rispettare e difendere il clima. Nel corteo che venerdì mattina ha attraversato il centro di Ancona dal Passetto a piazza Roma si sono riversate oltre duemila persone tra cui, anzi soprattutto, gli studenti delle scuole superiori. Il corteo apartitico, nato dallo sciopero mondiale “Friday for future” ha radunato anche diverse associazioni e sigle sindacali. Tra queste Legambiente, comitato Trivelle Zero Marche, Libera, Falkatraz, Italia Nostra, Fiom-CGIL e CISL Ancona. Presente anche Francesco Rubini in rappresentanza del gruppo consiliare comunale Altra Idea di Città. 

La mobilitazione è partita alle 10 in punto dal Passetto ma già un’ora prima era evidente che al momento del via la partecipazione sarebbe stata impressionante. Migliaia di giovani hanno brandito cartelli come quello che riportava la scritta “Fragile, maneggiare con cura” sotto l’immagine del pianeta Terra o quello in cui ci si chiedeva: “Il clima sta cambiando, perché noi no?”. «Ci avete rotto il clima!» è stato uno dei tanti cori risuonati praticamente in tutto il quartiere Adriatico. Due gli striscioni che hanno accompagnato il fiume di manifestanti. A guidare il corteo c’era quello con la scritta: “Siamo con Greta”, in riferimento alla 16enne attivista svedese Greta Thunberg che, tra agosto e settembre scorsi, si recò davanti al Parlamento con un cartello in cui annunciava il proprio sciopero scolastico per la salvaguardia del clima. L’altro striscione recitava “Stop trivellazioni, no esalazioni” ed era sostenuto dai rappresentanti di Trivelle Zero e Falkatraz. Le associazioni falconaresi hanno risposto “presente” per richiamare l’attenzione sulla questione raffineria ma anche sul recente caso di cronaca che ha visto la morte dell’operaio Egidio Benedetto sulla piattaforma Barbara F. A scortare il corteo lungo li Viale della Vittoria c’erano polizia e vigili urbani. 

 

La mattinata di protesta si è conclusa con gli interventi in piazza Roma, ai quali hanno seguito le analisi di alcuni studiosi e studenti universitari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

  • Vita su Venere, scoperti “escrementi”. L’esperto anconetano: «Ora missione lassù»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento