Cronaca Centro storico / Corso Giuseppe Mazzini, 1

Derubata nel negozio, scatta foto alle ladre: il finto poliziotto cancella le immagini

I carabinieri del Norm sono riusciti ad identificare la ladra che aveva rubato in un negozio di corso Mazzini merce del valore di 500 euro. Denunciato anche il suo complice che si era spacciato per un finto agente di polizia

Colpo nel negozio di abbigliamento: denunciata per rapina impropria una donna di 19 anni e uno dei suoi complici, un ragazzo di 20 anni, entrambi di origine romena. I fatti risalgono all'8 luglio quando due donne erano entrate in una boutique di Corso Mazzini arraffando verstiti del valore di circa 500 euro per poi scappare. La titolare le aveva anche inseguite fino in piazza Roma dove le due ladre, dopo averla spintonata, erano riuscite a fuggire in un'auto condotta da una terza complice. La vittima era riuscita a scattare delle foto dell'auto su cui erano salite le ladre. Una prova che si sarebbe rivelata utilissima per gli investigatori. Neppure il tempo di riprendersi dallo spavento che un altro complice, un uomo di 20 anni, si era avvicinato a lei spacciandosi per un poliziotto e, facendosi consegnare il telefono, era riuscito a cancellare tutte le immagini salvate nello smartphone.  

La titolare ha chiamato i carabinieri per denunciare l'accaduto. Gli uomini del Norm sono intervenuti immediatamente e hanno avviato le indagini. Sono stati acquisiti gli impianti di videosorveglianza presenti in zona e recuperato le foto scattate dalla vittima. Inoltre, con l'aiuto delle informazioni di alcuni testimoni, i militari hanno ricostruito i contorni di questa vicenda e hanno identificato i due malviventi, la ladra e il finto agente. Per loro è scattata la denuncia mentre gli investigatori sono al lavoro per identificare la terza complice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubata nel negozio, scatta foto alle ladre: il finto poliziotto cancella le immagini

AnconaToday è in caricamento