Cronaca

Forte Altavilla assediato da truppe garibaldine e guardie pontificie

Molto soddisfatto l’assessore alla Partecipazione Democratica Stefano Foresi, intervenuto all'iniziativa

Domenica scorsa il Forte Altavilla è stato teatro di scene di vita civile e militare ambientate in epoca risorgimentale. Una cinquantina di figuranti hanno trascorso il pomeriggio nel parco del Forte, realizzato immediatamente dopo l'Unità d'Italia, a ricordo dell’assedio che vide Ancona rimanere tra le ultime tre città, compagna di Venezia e di Roma, a continuare a resistere eroicamente agli austriaci alleati del pontefice. Da questo episodio storico ha preso spunto Accademia di Danze Ottocentesche per ricostruire uno scorcio del diciannovesimo secolo riproponendo un picnic dove dame, in graziosi e filologici abiti d’epoca, e cavalieri, con informali gilet damascati e tanto di patriottica coccarda tricolore, hanno steso preziose tovaglie imbandite di ogni prelibatezza.

Hanno completato la giornata le rievocazioni del Gruppo Risorgimentale Elia con la rappresentazione della fucilazione di due spie papaline che si nascondevano nel parco. Il gruppo Cavalleria Cesena ha predisposto un campo militare aperto al pubblico. Molto apprezzati dai giovani i giochi del tempo: il lancio dell’anello da prendere al volo con due bacchette di legno e il croquet, padre del moderno golf, con un precettore ad insegnare le regole dei giochi. Molto soddisfatto l’assessore alla Partecipazione Democratica Stefano Foresi, intervenuto all'iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte Altavilla assediato da truppe garibaldine e guardie pontificie

AnconaToday è in caricamento