Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Morì dopo la caduta dal tetto, imprenditore a processo per omicidio colposo

L'uomo salì sulla copertura della sede aziendale, cadde da un altezza di sei metri e morì alcuni giorni dopo per le ferite riportate. Ci sarà un processo per omicidio colposo

Claudio Ceccarelli

Cadde dal tetto dell’azienda mentre visionava dei lavori, rinviato a giudizio il titolare della ditta incaricata della riparazione. Risponderà di omicidio colposo. La tragedia risale al 12 luglio del 2019. Quel giorno a Jesi, secondo quanto ricostruito dalle indagini, Claudio Ceccarelli (nella foto) salì sul tetto dell’azienda "Fort", danneggiato dal maltempo, con una piattaforma elevabile. Dopo aver camminato sulla copertura, cadde da un’altezza di sei metri. Morì alcuni giorni dopo in seguito alle ferite riportate. 

La tragedia

Dagli accertamenti emerse che l’incidente fu dovuto alla rottura di un travetto in polistirolo che era stato posto a copertura del tetto, ma per la procura quella tragedia fu comunque frutto di una negligenza del proprietario della piattaforma. Secondo le accuse infatti quest’ultimo, imprenditore 56enne, avrebbe permesso a Ceccarelli di usare la piattaforma, scendere sul tetto e di camminarci sopra. Il tutto senza aver dotato l'uomo di specifiche protezioni né indicandogli un appoggio sicuro. 

Laura Versace-5

L'iter giudiziario

Inizialmente la procura aveva chiesto l’archiviazione del caso, ma l’avvocato Laura Versace (nella foto), rappresentante come parte civile della moglie della vittima, si oppose dopo aver portato avanti delle indagini. A pesare sulla decisione anche i risultati della perizia tecnica, chiesta dalla stessa Versace, redatta da un ingegnere specializzato in infortunistica sul lavoro. Il gip decise quindi per l’imputazione coatta, obbligando di fatto il pubblico ministero a formulare l’imputazione. Stamattina l'udienza preliminare, nella quale è stato deciso il rinvio a giudizio per l’imprenditore. La difesa, sostenuta dall’avvocato Lorenzo Fiordelmondo, aveva chiesto ulteriori indaggini per approfondire l'accaduto: sostiene infatti che la responsabilità della vicenda sia in capo a un’altra impresa che stava eseguendo i lavori in quota. Invece sarà processo, già calendarizzato per il 9 febbraio 2022. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì dopo la caduta dal tetto, imprenditore a processo per omicidio colposo

AnconaToday è in caricamento