Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Rapine: due giovani accusati di 5 colpi ai danni di tabaccherie

Due ventenni residenti a Falconara si sono visti recapitare un avviso di conclusione delle indagini a loro carico, con l'accusa di aver rapinato cinque tabaccherie ad Ancona e provincia, tra gennaio e marzo 2011

La tabaccheria rapinata a Falconara

Due ventenni residenti a Falconara – L. G., 23 anni, e R. A. C., 21 anni (in carcere al momento del provvedimento) – si sono visti recapitare un avviso di conclusione delle indagini a loro carico, con l'accusa di aver rapinato cinque tabaccherie ad Ancona e provincia, tra gennaio e marzo dell'anno appena trascorso.
I due presunti rapinatori sarebbero stati individuati grazie  grazie a fotogrammi di riprese di telecamere a circuito chiuso. La modalità di esecuzione dei crimini è sempre la stessa, quasi una firma: i rapinatori entrano in azione nell'ora di chiusura degli esercizi, a volto coperto, minacciando i titolari con pistole e coltelli (e almeno in un caso malmenando il povero gestore).

Il Resto del Carlino riporta l'elenco dettagliato delle tabaccherie rapinate, nonché del bottino: la Rocchetti di Montemarciano (1.300 euro in contanti e 2mila di “Gratta e vinci”), la Aquili di Falconara (1000 euro), la Alex di Osimo (4mila euro in contanti e un assegno da 3400 euro), la Barbetti di Ancona (110 euro, 10 stecche di sigarette, valori bollati e “Gratta e vinci”) ed infine un colpo in via Isonzo, sempre ad Ancona, in cui si è consumato il pestaggio.
Gli indagati, difesi dagli avvocati Nicoletta Pelinga e Riccardo Somma, si dicono estranei alle rapine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine: due giovani accusati di 5 colpi ai danni di tabaccherie

AnconaToday è in caricamento