rotate-mobile
Cronaca

Carabinieri forestali, incendi triplicati in un anno: controlli e multe per migliaia di euro

Il report del 2021 sull'attività del Comando dei carabinieri forestali delle Marche

Contrasto all'inquinamento, tutela della sicurezza ambientale ed educazione alla legalità ambientale: sono solo alcuni dei temi che, nell'anno appena trascorso, hanno impegnato i carabinieri forestali marchigiani. In particolare hanno effettuato quasi 65mila controlli in tutta la Regione accertando 593 illeciti penali e 496 denunce. Sono questi i numeri forniti dal Comando dei carabinieri forestali delle Marche. A prendere parte nelle operazioni le 38 Stazioni presenti nelle cinque province marchigiane, e le 9 dislocate di cui 7 nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e  2 nel Parco Nazionale del Gran Sasso–Monti della Laga, 4 Nuclei Investigativi di Polizia  Ambientale, Agroalimentare e Forestale e 2 Nuclei Carabinieri Cites. 

I controlli nel settore della tutela del territorio e delle aree protette sono stati 37.793 e  rappresentano l’ambito di maggiore impegno dei Carabinieri Forestali (58% dei controlli effettuati).  Sono stati accertati 76 reati e 715 illeciti amministrativi per un importo sanzionato pari a 117.696,06 euro. 

In tale contesto rientrano le attività mirate alla tutela delle zone sottoposte a vincolo idrogeologico e  a particolare interesse ambientale, delle aree soggette ad utilizzazioni boschive, degli ambienti  naturali protetti a livello statale e regionale nonché i servizi per la protezione delle bellezze naturali paesaggistiche, in materia di polizia fluviale e quelli riguardanti l’attività urbanistico-edilizia in zone rurali e montane. Altro settore di intervento è stato quello relativo alla tutela della flora e della fauna selvatica e al maltrattamento degli animali.  È il settore che ha registrato il maggior numero di illeciti amministrativi contestati, 793 ed è il secondo per quanto riguarda le violazioni di natura penale, a causa del fenomeno del bracconaggio spesso perpetrato a danno di specie protette.

Quello appena trascorso, inoltre, è stato un anno particolarmente complesso dal punto di vista degli incendi boschivi. Le azioni di prevenzione e repressione degli incendi boschivi hanno comportato 1.015 controlli (concentrati per lo più nei mesi estivi) consentendo di accertare 99 reati e 50 illeciti amministrativi per un importo sanzionato pari a 9.602,00 euro. I militari fanno notare nel reporto come «nell’arco del 2021 si sono verificati 84 incendi boschivi (il triplo rispetto allo scorso anno) che hanno interessato una superficie totale percorsa dal fuoco di circa 366 ettari». Inoltre «sono state condotte le attività di monitoraggio e mappatura delle aree percorse dal fuoco ai  fini dell’aggiornamento del catasto comunale degli incendi, per l’applicazione dei divieti e delle prescrizioni previste dalle norme di legge sui terreni boschivi percorsi da incendio». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri forestali, incendi triplicati in un anno: controlli e multe per migliaia di euro

AnconaToday è in caricamento