Cronaca

Fisco 2020, nelle Marche scoperti ben 181 evasori: oltre 200 i lavoratori in nero

Sono alcuni dei numeri resi noti ieri nel corso della cerimonia del 247esimo anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di finanza, che si è svolta alla caserma 'Paolini'

Nel 2020 i reparti del Comando regionale della Guardia di finanza delle Marche hanno scoperto 181 evasori totali (imprenditori o lavoratori autonomi completamente sconosciuti al Fisco) e 221 lavoratori in nero o irregolari. Sono alcuni dei numeri resi noti ieri nel corso della cerimonia del 247esimo anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di finanza, che si è svolta alla caserma 'Paolini'. «Il Corpo è fortemente chiamato a supportare il processo di rilancio del sistema produttivo del paese- dice il generale Fabrizio Toscano in una nota del Comando regionale- intercettando per tempo eventuali tentativi di infiltrazione o di ingerenza delle organizzazioni criminali nel tessuto imprenditoriale ed impedendo che i capitali di origine illecita vengano immessi nei circuiti dell'economia legale, attraverso la concessione di prestiti usurari o l'acquisizione di imprese in condizioni di difficoltà e vulnerabilità».

L'anno scorso sono stati eseguiti circa 63mila controlli per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia, nonché 7.227 interventi operativi e 1.653 indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata nel tessuto economico e sociale. Scendendo nel dettaglio sono state eseguite 371 indagini di Polizia giudiziaria che hanno portato alla denuncia di 290 soggetti per aver commesso 261 reati fiscali. Il valore dei beni sequestrati per reati in materia di imposte dirette e Iva è di circa 11 milioni di euro, mentre le proposte di sequestro ammontano a quasi 51 milioni di euro. Per quanto riguarda gli illeciti in materia di spesa pubblica sono state scoperte frodi, a danno del bilancio nazionale e comunitario, per un valore di oltre 2 milioni di euro mentre si attestano a circa un milione quelle nel settore della spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria, con 105 soggetti denunciati complessivamente. Sul versante erariale alla Magistratura contabile danni sono giunte segnalazioni di danni per circa 21 milioni di euro ed accertate responsabilità amministrative a carico di 105 soggetti. Particolare importanza inoltre hanno rivestito le operazioni per scovare i furbetti del reddito di cittadinanza: sono state denunciate 83 persone all'Autorità giudiziaria per circa 800mila euro di contributi indebitamente percepiti e richiesti ma non ancora riscossi. Sul fronte della tutela del mercato dei capitali, invece, l'impegno profuso nel 2020 si è concretizzato nel sequestro di beni per un valore di oltre 15,4 milioni di euro a seguito di 44 interventi in materia di riciclaggio e auto-riciclaggio: 100 sono le persone denunciate di cui tre arrestate. Il valore del riciclaggio accertato è di circa 77 milioni di euro mentre ammontano ad oltre 247mila euro i sequestri operati nei confronti di soggetti ritenuti responsabili del reato di usura. Nel campo dei reati fallimentari, sono stati operati sequestri di beni per un valore pari a circa 71 milioni di euro, su un totale di patrimoni risultati distratti di oltre 762 milioni di euro. Infine sono stati sequestrati complessivamente circa 290 chilogrammi di sostanze stupefacenti per 129 arresti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisco 2020, nelle Marche scoperti ben 181 evasori: oltre 200 i lavoratori in nero

AnconaToday è in caricamento