rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Patronesse in Regione: "L'ospedale pediatrico deve mantenere la sua unicità"

Per motivi di sovraffollamento dell'aula, le Patronesse non sono state fatte entrare durante la seduta del Consiglio. Sono comunque state ricevute dal presidente dell'assemblea legislativa Solazzi

Forti delle quasi 9.500 firme raccolte non si arrendono e a distanza di poche settimane dalla manifestazione che ha attraversato la città, le Patronesse tornano a far sentire la loro voce questa volta in Consiglio Regionale. Nuovamente chiedono certezze sul trasferimento del Salesi a Torrette, chiedono un plesso che possa ospitare unicamente l'ospedale pediatrico. Sentono il dovere di farsi portatrici della volontà di tutte le migliaia di persone che hanno firmato la petizione. Ieri, per motivi di sovraffollamento dell'aula, le Patronesse non sono state fatte entrare durante la seduta del Consiglio. Avevano formulato la richiesta via email ma per impegni del presidente e dei capigruppo, la loro richiesta era stata respinta. Una delegazione comunque è stata ricevuta dal presidente dell'assemblea legislativa, Vittoriano Solazzi. Appuntamento e confronto quindi solamente rimandati a martedì 24 giugno.

«Ormai 9450 cittadini vorrebbero essere ascoltati dal presidente del consiglio regionale, dal governatore e dai capigruppo. Gentilmente il dott. Solazzi ci ha fissato l'appuntamento per martedì 24 alle 9.30 con tutti i capogruppo- riferisce Milena Fiore, presidente Patronesse-. Abbiamo diverse domande da fare, cose che non sono chiare. Faremo un elenco e le esporremo martedì. Abbiamo molti punti da chiarire sul trasferimento e su un'eventuale nuova costruzione».

Fuori da Palazzo Leopardi, le Patronesse sventolano uno striscione con scritto "9450. I cittadini vorrebbero essere ascoltati". Quello che vorrebbero è che l'ospedale pediatrico mantenesse la sua unicità.

«Vogliamo che l'ospedale pediatrico rimanga ospedale pediatrico o in via Corridoni o in qualsiasi altro luogo ma che mantenga la sua specificità» afferma la Fiore. Per gli ulteriori sviluppi della delicata vicenda, l'appuntamento è a martedì 24.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patronesse in Regione: "L'ospedale pediatrico deve mantenere la sua unicità"

AnconaToday è in caricamento