menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine archivio

Immagine archivio

Senigallia: finto finanziere chiede merce gratis, bloccato dagli ambulanti

Ad insospettire i venditori il fatto che l'uomo non ha chiesto all'ambulante - che era in regola - di vedere il permesso come fanno le vere forze dell'ordine, ma lo ha trattato subito da abusivo

Ha finto di essere un finanziere e ha cercato con modi intimidatori e violenti di chiedere una “tangente” sotto forma di merce ad uno dei venditori ambulanti: l’uomo però era in regola, e insieme ai colleghi l’ha bloccato e ha chiamato le forze dell’ordine. L’episodio, riportato dal quotidiano Il Messaggero, è accaduto ieri a Senigallia, poco dopo mezzogiorni, sull’arenile di Ponterosso.

Ad insospettire i venditori il fatto che l’uomo, pur mostrando un “tesserino” che lo doveva attestare quale finanziere, non ha chiesto al venditore come prima cosa di vedere il permesso –  come fanno le vere forze dell’ordine – ma lo ha trattato subito da irregolare, chiedendo un po’ di merce per chiudere un occhio sui controlli.

Al rifiuto dell’uomo, il finto finanziere ha reagito prima allungando le mani – afferrando la testa del commerciante e stringendola – e poi prendendo tutto il carrello “per sequestrarlo”. A quel punto i venditori si sono mossi, lo hanno rincorso e bloccato in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine, municipale e polizia, che hanno identificato le persone coinvolte.

Secondo quanto riportato dal quotidiano sarebbe in azione da giorni una vera e propria “banda” composta da quattro persone – tre uomini e una donna – che chiederebbero il “pizzo” agli ambulanti in cambio di “protezione”.

Negli scorsi giorni diversi episodi di cronaca, fra cui anche furti, hanno riguardato i venditori abusivi sulle spiagge senigalliesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento