rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca

Chiedono soldi per i bimbi poveri fingendosi sordi nel centro commerciale, poi arrivano i carabinieri: denunciati

Avevano truffato diverse persone nel centro commerciale, usavano anche dei falsi moduli con il logo dell'UE e di diverse associazioni

ANCONA - Dicevano di raccogliere soldi per associazioni di beneficenza attente ai disabili e ai bambini poveri, sostenendo di essere sordi. Non solo erano dei truffatori, ma non avevano alcuna patologia. Ieri sono stati bloccati, perquisiti e poi denunciato dai carabinieri del Norm di Ancona. 

Secondo quanto ricostruito, avvicinavano gli ignari donatori in un centro cmmerciale con dei moduli su cui c’era addirittura il logo dell’Unione Europea e di altre associazioni. Chiedevano soldi per la realizzazione di un fantomatico centro internazionale per bambini poveri, presentando anche dei moduli per la raccolta firme. Il 36 enne e il 27enne, rumeni e senza fissa dimora, risponderanno di truffa, ricettazione, esercizio molesto dell’accattonaggio e contraffazione di marchi o segni distintivi. Durante il controllo sono stati sequestrati 100 euro in contanti. I due erano già stati allontanati da altre città italiane. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono soldi per i bimbi poveri fingendosi sordi nel centro commerciale, poi arrivano i carabinieri: denunciati

AnconaToday è in caricamento