Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Venditori abusivi, stabilimenti chiusi e droga tra minori: il bilancio dei controlli a Ferragosto

La guardia di finanza ha intensificato i controlli nel territorio provinciale, in particolar modo nelle località turistiche di villeggiatura maggiormente frequentate dai turisti e nel porto dorico, prevedendo anche l'impiego delle unità cinofile

Nel periodo di Ferragosto, i finanzieri del Comando Provinciale di Ancona hanno intensificato i controlli nel territorio provinciale, in particolar modo nelle località turistiche di villeggiatura maggiormente frequentate dai turisti e nel porto dorico, prevedendo anche l'impiego delle unità cinofile. Sono state numerose le attività di servizio, soprattutto nei comuni di Ancona, Senigallia, Numana, Sirolo, Montemarciano e Falconara Marittima, con particolare riguardo agli spazi aperti al pubblico ed ai luoghi di maggior aggregazione anche allo scopo di prevenire possibili degenerazioni della 'movida'.

Gli interventi hanno permesso d'individuare quattro soggetti extracomunitari dediti alla vendita abusiva di merce di vario genere sul litorale, in assenza delle prescritte autorizzazioni, e di porre sotto sequestro circa duemila pezzi, tra capi e accessori d'abbigliamento. Sanzionato e segnalato per la chiusura anche uno stabilimento balneare, che somministrava abusivamente alimenti e bevande senza le prescritte autorizzazioni. Anche il contrasto al traffico di stupefacenti ha riguardato i controlli del periodo di Ferragosto; in particolare grazie all'ausilio delle unità cinofile a Numana, i finanzieri hanno individuato cinque ragazzi, tre dei quali minorenni, trovati in possesso complessivamente di circa sei grammi di marijuana, i quali sono stati segnalati alla locale Prefettura quali consumatori di sostanze stupefacenti. Non è stata da meno l'intensificazione dei controlli sul flusso dei numerosi passeggeri che transitano in questi giorni nel porto dorico, che ha permesso di fermare e denunciare un cittadino italiano nel tentativo di imbarcarsi per la Grecia a bordo di un'autovettura di grossa cilindrata che, a seguito dei riscontri effettuati anche con la Polizia di frontiera, è risultata essere rubata, scongiurando, quindi, il tentativo di scappare all'estero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditori abusivi, stabilimenti chiusi e droga tra minori: il bilancio dei controlli a Ferragosto

AnconaToday è in caricamento