menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Calci e coltellate alla madre, voleva soldi per la droga: arrestato e subito libero

La donna è finita all'ospedale, il figlio è stato fermato dai carabinieri e poi rilasciato dal giudice in cambio dell'impegno a seguire un programma terapeutico

Per l’ennesima volta ha preteso soldi dalla madre per comprare la droga e quando lei si è rifiutata, lui ha perso la testa: l’ha aggredita violentemente, prendendola a calci e ferendola con un coltello. Il tempestivo intervento dei carabinieri ha evitato il peggio.

Il trentenne di Filottrano è stato arrestato dai militari del posto insieme ai colleghi del Radiomobile di Osimo. E’ accusato di lesioni personali aggravate e tentata estorsione. L’allarme è scattato ieri sera (16 giugno) quando i vicini hanno chiamato il 112 per segnalare un’accesa lite familiare, durante la quale il 30enne, conosciuto per i suoi problemi con la droga, ha aggredito la madre. All’arrivo dei carabinieri, si era appena disfatto del coltello da cucina, poi recuperato e sequestrato, con cui aveva ferito alla mano la madre, dopo averla presa a calci perché si era rifiutata di consegnargli 50 euro.

La donna è stata accompagnata dal 118 al Pronto soccorso di Jesi, dove è stata messa con 7 giorni di prognosi per le lesioni da taglio sul dorso della mano destra. Questa mattina il giudice ha disposto la liberazione del 30enne, con l’impegno da parte sua di sottoporsi a un percorso terapeutico per tossicodipendenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento