Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Fiera di San Ciriaco, calo di visitatori ma Comune soddisfatto: i dati e le criticità

Il bilancio della kermesse 2018 è stato presentato martedì mattina nella sede del Comune e sono state affrontate anche alcune criticità da risolvere per il 2019

Un’affluenza compresa tra le 70mila e le 80mila presenze con il boom fatto registrare il 1 maggio, ma anche 30 espositori in meno a causa di uno spazio disponibile ridotto di 116 metri rispetto allo scorso anno. Il dato stimato sul numero di persone che hanno visitato le bancarelle nei quattro giorni della fiera di San Ciriaco indica un calo rispetto alle oltre 100mia presenze dell’edizione 2017, l’ultima al viale della Vittoria. Il resoconto è stato presentato martedì mattina a Palazzo del Popolo dal dirigente dello Sportello Unico Integrato, Giacomo Circelli e dal comandante della Polizia Municipale Liliana Rovaldi. «Dobbiamo considerare che il 3 maggio è stato praticamente annullato dalla pioggia così come la mattina del 4 maggio» ha spiegato Circelli, che nel complesso è soddisfatto della prima edizione dislocata lungo corso Garibaldi, Stamira e va XXIX settembre. Bilancio positivo, secondo il dirigente comunale, dal punto di vista della sicurezza e dell’organizzazione: «La dislocazione dei banchi è stata migliore dal punto di vista scenografico, perché il fatto di passeggiare attraverso i banchi con gli squarci verso il porto ha dato una visuale diversa, poi c’è stato il fatto di non avere i banchi ammucchiati come lungo il viale della Vittoria dove in certi punti era impossibile transitare. Ho visto persone in tutte le parti della fiera». Cosa c’è da aggiustare per l’edizione 2019?: «La logistica per il carico e scarico ed eventuali strettoie per agevolare l’afflusso in alcuni punti della fiera- ha proseguito Circelli- folla e passaggi difficili in via XXIX settembre? Non credo, era peggio al viale con i banchi ammassati». L’anno prossimo si ripeterà verosimilmente la stessa formula: «Anche perché ormai abbiamo collaudato l’impianto di sicurezza e il primo impatto è stato positivo». 

Le giostre

Se l’edizione 2019 dovesse snodarsi lungo lo stesso percorso, i giostrai rischierebbero di restare nuovamente fuori dai giochi. Dipende tutto da loro, secondo Circelli: «Loro vogliono stare vicino alla fiera, abbiamo provato a proporre l’area portuale ma l’Autorità Portuale non ha dato il nulla osta. Abbiamo quindi proposto lo stadio Del Conero e piazza D’Armi. Rispetto allo stadio ci hanno risposto che era inutile andare lì, in quanto a piazza D’Armi volevano tutta l’area, il che era impossibile perché significava togliere tutti i parcheggi. Le aree per le giostre purtroppo sono queste e vicino alla fiera non ci sono, possiamo discutere solo se troviamo un’area». 

Sicurezza e viabilità

Liliana Rovaldi, comandante della Poliza Municipale, ha fatto il punto sull’attività dei vigili impegnati nella viabilità e nel servizio antiabusivismo. Per quanto riguarda il traffico nei quattro giorni hanno lavorato tra i 25 e i 33 agenti alla mattina e tra i 29 e 43 nel pomeriggio, aiutati da 10 addetti della protezione civile. I cambi turno sono avvenuti in loco, senza rientro nella sede delle Palombare e agli agenti in servizio programmato si sono affiancati anche quelli in straordinario. Il controllo degli abusivi è stato affidato a 5 agenti (2 nell’ultimo giorno di fiera) che hanno elevato 5 verbali. 15 vetture sono state rimosse il 30 aprile lungo via XXIX settembre per il mancato rispetto degli orari di divieto di sosta, necessari per l’allestimento dei sistemi di protezione e diverse vetture sono state multate all’uscita della galleria San Martino per sosta selvaggia. Tra largo XXIV maggio e la galleria del Risorgimento si è registrato un picco massimo di 76 transiti di autobus in un’ora mentre sono stato rilevati 5 incidenti stradali e diversi interventi dovuti a Tir in panne tra via Flaminia e via Conca
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di San Ciriaco, calo di visitatori ma Comune soddisfatto: i dati e le criticità

AnconaToday è in caricamento