Attraente e blindata, parte la quattro giorni di San Ciriaco e arrivano le prime sanzioni

Migliaia di persone hanno gremito la nuova location della fiera. Task force per la sicurezza con le  prime sanzioni che sono scattate già prima dell'avvio della kermesse

Un'immagine della fiera

Pronti-via col botto. Parte forte la fiera di San Ciriaco che quest’anno ha abbandonato il viale della Vittoria per spostarsi lungo i corsi, piazza Pertini e via XXIX settembre. 435 espositori e diverse migliaia di visitatori hanno battezzato la kermesse dedicata al patrono con un picco dell’afflusso durante le ore mattutine nonostante le nubi tutt’altro che rassicuranti. San Ciriaco è San Ciriaco ma il primo maggio è pur sempre la festa dei lavoratori e molte saracinesche, comprese quelle di alcuni bar, sono rimaste abbassate tra Corso Garibaldi, Corso Stamira e via XXIX settembre. Non è stata la regola, però. Alcuni negozi tra cui quelli di giocattoli, tabaccherie e ricevitorie, hanno scelto di essere operativi nonostante la festività. Poche novità sui banchi rispetto agli scorsi anni con gli stand destinati perlopiù all’abbigliamento, alla campionaria e agli articoli casalinghi. Piazza Pertini centro del food: birre artigianali, stand enogastronomici di ogni tipo e provenienza e perfino un bus a due piani in stile inglese trasformato in un pub ambulante. Immancabili anche i commercianti abusivi, che è stato facile incontrare soprattutto lungo Corso Garibaldi e Corso Stamira. Difficile camminare lungo via XXIX settembre, specialmente con passeggini o carrozzine, a causa della folla. Passeggiate più agevoli invece nel resto dell’area fiera ma non sui marciapiedi: il retro di alcune bancarelle, specialmente quelle di abbigliamento, si trovano a ridosso ostruiscono completamente il passaggio. 

Facciamo un giro tra i volti e le voci dalla fiera di San Ciriaco - VIDEO

La task force sicurezza

Parola d’ordine sicurezza e se la fiera blindata doveva essere, blindata è. Transenne da largo XXIX maggio verso piazza Cavour con gli agenti della polizia Municipale che già davanti alla sede comunale regolavano la viabilità. Chiusi gli accessi laterali a Corso Garibaldi e Corso Stamira con una task force impegnata nella sicurezza. Oltre agli steward della Blu Nautilus, azienda organizzatrice della kermesse, in strada saranno impegnati fino al 4 maggio Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Protezione Civile Comunale e Croce Gialla. Stamattina una pattuglia di carabinieri in divisa ha vigilato lungo i corsi, ma c’erano anche squadre in borghese di militari, poliziotti, finanzieri e vigili. In campo erano presenti 45 agenti di Polizia Municipale in divisa con compiti di viabilità e controllo antiabusivismo. A questi, nella giornata di oggi, si sono aggiunti i 15 agenti in servizio straordinario e i 7 volontari della Protezione Civile comunale in ausilio alla viabilità. Il compito di questi ultimi è quello di chiudere con dei cancelli mobili, all’occorrenza, l’area circostante il capolinea di piazza Cavour e via Palestro. Questura in servizio con un numero considerevole di agenti antiterrorismo (Uopi), squadra Mobile con la sezione Reati contro il patrimonio, e pattuglie della Digos

Le prime sanzioni

Le prime sanzioni alla viabilità sono già arrivate. In mattinata una decina di veicoli in sosta selvaggia all’uscita della galleria San Martino, lato piazza Pertini, è stata sanzionata dai vigili urbani mentre ieri almeno cinque vetture sono state forzatamente rimosse da via XXIX settembre: i proprietari non le avevano spostate entro il limite orario previsto per il montaggio degli stand.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento