Fiera, buche trappola tra le bancarelle e disagi per i pendolari

Traffico in tilt e spola a piedi per raggiungere gli uffici del centro. In piazza Cavour cadono persone a causa dei lavori per la fibra che nessuno aveva ricoperto. Operai al lavoro

Il primo giorno feriale dei quattro della Fiera di San Ciriaco porta con sé, come ogni anno, tutti i disagi di una città in bilico tra la kermesse commerciale del santo patrono e la sua routine quotidiana fatta di uffici che lavorano, studi professionali in piena attività e pendolari che arrivano dalla periferia o dall'hinterland per prendere servizio. Domani, giovedì 3 maggio, altro feriale prima del 4, San Ciriaco, si bissa. Intanto, questa mattina, già un bell'assaggio di disagi con la viabilità in tilt già dalle prime ore per i tanti che hanno provato ad avventurarsi in centro città e con una fiumana di colletti bianchi (e non solo) a piedi lungo via Marconi e via XXIX Settembre o direttamente sotto la Galleria San Martino. Meglio per chi arriva da sud. Un inferno per chi viene da nord. Vero che dalla stazione ferroviaria parte una navetta che arriva direttamente alla sede dell'Autorità Portuale ma per gli abbonati del gettonatissimo parcheggio degli Archi la faccenda si complica. Gli autobus arrivano fino alla rotatoria della Galleria San Martino per poi tornare indietro.

Farsi a piedi fino alla stazione per prendere la navetta, puntare su percorsi alternativi dell'1/4 e dell'11 verso via De Gasperi o andare a piedi fino in centro? Molti hanno optato per quest'ultima opzione. Maledicendo. Da sud. Lunghe code sull'Asse Nord Sud e su via delle Grazie ma migliori tragitti delle navette: per chi sceglie il parcheggio scambiatore a Tavernelle, ad esempio, il capolinea arriva fino in piazza Cavour. Disagi anche a piedi. Alcune persono sono inciampate e cadute in un tratto di piazza Cavour, tra corso Garibaldi e corso Stamira, a causa di una buca nell'asfalto che tagliava l'intera carreggiata proprio davanti alle bancarelle della Fiera. Una mezza trappola nel momento in cui si sta più attenti alla merce in esposizione che a dove si mettono i piedi. Tutta colpa di un cantiere, a sentire il Comune, che nei giorni scorsi ha installato la fibra. Dopo le segnalazioni (e, sicuramente, altre maledizioni) sono intervenuti gli operai della ditta che stava eseguendo i lavori per ricoprire l'asperità con uno strato di catrame. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento