menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine dal sito https://fimcislmelano.blogspot.it

Immagine dal sito https://fimcislmelano.blogspot.it

Fiaccolata lavoratori Indesit, il vescovo: “Non fatevi rubare la speranza”

Il corteo ha percorso a piedi i 4 km che separano il centro storico dall'impianto produttivo di Melano, destinato alla chiusura come quello di Teverola a Caserta

Una grande folla composta da centinaia di persone si é radunata ieri sera nella piazza principale di Fabriano per la fiaccolata indetta dal parroco di Melano a sostegno dei dipendenti della Indesit che lottano per difendere i loro posti di lavoro contro il piano da 1.425 esuberi in Italia dichiarato dalla multinazionale.

Il corteo ha percorso a piedi i 4 km che separano il centro storico dall'impianto produttivo di Melano, destinato alla chiusura come quello di Teverola a Caserta. In testa al corteo il vescovo della Diocesi di Fabriano-Matelica, mons. Giancarlo Vecerrica, il sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola, i sindaci di Sassoferrato, Matelica e di altri comuni del comprensorio.

Sagramola spera che "queste fiaccole illuminino la mente della dirigenza e della proprietà di Indesit", spingendole a rivedere il piano di ristrutturazione.
"Ai lavoratori - ha invece detto il vescovo - ripeterò il Messaggio rivolto dal Papa ai partecipanti al pellegrinaggio Macerata-Loreto: 'Non fatevi rubare la speranza per la vostra dignità".
Con le torce hanno sfilato operai di molte aziende del territorio, commercianti, cittadini comuni, e una nutrita delegazione della comunità Sikh che risiede nel Fabrianese.

L'invito alla manifestazione, intitolata “Il lavoro è dignità e vita” è stato rivolto a tutte le varie rappresentanze religiose del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento