Le feste in villa con gli amici ma la casa non era sua: denunciato

Un 23enne fabrianese era entrato nella splendida abitazione spacciandosi per un inquilino. La vera proprietaria era all'oscuro di tutto

Feste da favola in una villa immersa nel verde dell'Appennino e dotata di tutti i confort. Come un vip, finché è durata. Già perché adesso un 23enne di Fabriano è stato denunciato dalla polizia per violazione di domicilio aggravata perché per circa un mese ha utilizzato l'abitazione in questione da abusivo. La vera proprietaria, una donna residente in Sicilia che utilizza la villa per le sue vacanze, era all'oscuro di tutto. Informata dai sospetti di alcuni vicini aveva raggiunto le Marche e aveva notato il portone forzato, letto e bagni utilizzati (in condizioni igieniche precarie visto che l’utenza dell’acqua era stata staccata e gli intrusi non erano riusciti ad individuare, nel seminterrato, dove fosse l’interruttore dell’impianto idrico) e la felpa di un estraneo. Il fatto è stato denunciato al Commissariato di Fabriano.

La polizia, dopo vari appostamenti, ha sorpreso il 23enne che ha ammesso la sua responsabilità. La presenza del giovane era già stata segnalata alla polizia tempo fa ma per il frastuono delle feste. Gli agenti, non avendo la denuncia della vera proprietaria, avevanon anche deciso di chiudere un occhio pensando alla giovane età di quello che si spacciava per un inquilino e alla sua voglia di ascoltare musica insieme agli amici. Un equivoco ora scoperto e che potrebbe costare al ragazzo oltre 5 anni di carcere, considerata anche la recidiva infraquinquennale e la continuazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento