Cronaca Falconara Marittima

La festa di compleanno degenera in rissa. Sedie rotte e un coltello: due invitati a processo, uno è un poliziotto

Il parapiglia era scoppiato in un bar pizzeria di Falconara. Ferite due sorelle. Si procede per lesioni aggravate

FALCONARA – Doveva essere una cena di compleanno, alla pizzeria Las Vegas, per festeggiare e divertirsi quando è scoppiato un litigio tra un uomo e la sorella della festeggiata, seduti alla stessa tavolata. I due si sono infervorati al punto di lanciarsi addosso oggetti presi dal tavolo. Sarebbe volato anche qualche coltello. Nel parapiglia la donna, 48 anni, è rimasta ferita e ci ha rimesso pure la festeggiata, 50 anni. Avrebbe ricevuto un colpo in testa mentre cercava di intervenire per sedare gli animi. Dalla pizzeria avevano chiamato i carabinieri, arrivati in via Bixio per identificare i presenti che nel frattempo stavano lasciando il locale. Sul posto era stato chiamato anche il 118 e arrivarono le ambulanze della Croce Gialla di Ancona e Falconara. La festeggiata aveva una ferita e perdeva sangue dalla testa. Era stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette per le cure. I medici le avevano dato 10 giorni di prognosi. Anche la sorella era ferita, per lei 7 giorni di prognosi.

Era il 23 luglio del 2018, alla pizzeria Las Vegas di via Bixio. Dopo le denunce in due sono adesso a processo per lesioni aggravate in concorso: uno è un poliziotto della penitenziaria, 70 anni, residente ad Ancona, l’altro un libero professionista di 49 anni, anconetano. Sono difesi dagli avvocati Antonella Devoli e Davide Toccaceli. Il dibattimento doveva aprirsi ieri, con l’escussione dei primi testimoni, gli invitati al compleanno, ma la giudice Alessandra Alessandroni ha rinviato all’8 novembre. Le due sorelle, che si sono costituite parte civile con l’avvocato Nicoletta Pelinga, avevano sporto denuncia dopo la rissa in cui erano volati anche i tavoli ed era stato impugnato un coltello. Stando alle accuse i due imputati avrebbero aggredito prima la sorella della festeggiata, 48 anni, poi chi compiva gli anni, una 50enne. Il libero professionista aveva discusso con la 48enne per una bottiglia di vino. Nel litigio l’avrebbe presa a calci e pugni, poi afferrata al collo impugnando un coltello della tavola con cui l’avrebbe ferita. Il poliziotto non avrebbe impedito il fatto e avrebbe spintonato la donna. Non avrebbe fatto nulla nemmeno quando il 49enne avrebbe rotto una sedia in testa alla festeggiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa di compleanno degenera in rissa. Sedie rotte e un coltello: due invitati a processo, uno è un poliziotto
AnconaToday è in caricamento