Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Stazione / Piazza Rosselli

Habitué dei furti all'edicola della stazione: via dalla città per due anni

L'uomo è stato individuato e denunciato dalla polizia alla stazione di Ancona

ANCONA - Autore di una serie di furti al bar-edicola della stazione in piazza Rosselli, un 37enne di origine rumena, già noto alle forze di polizia, è stato denunciato e nei suoi confronti è stato emesso un figlio di via per due anni da Ancona. Nei guai anche un 40enne italiano, residente nella provincia di Pesaro-Urbino, nei cui confronti il questore Cesare Capocasa ha emesso il Daspo con accesso interdetto alla stazione. L'uomo è stato trovato più volte in evidente stato di ebbrezza all’interno della stazione ferroviaria. 

Ecco i risultati raggiunti a livello regionale: 7 arrestati, 42 indagati e 333.547 persone controllate con 2.273 pattuglie impiegate in stazione e oltre 433 a bordo treno, per un totale di 866 convogli ferroviari presenziati. A questi si aggiungono 130 servizi antiborseggio e 307 servizi automontati lungo linea e nelle stazioni prive del presidio fisso di Polizia ferroviaria. Oltre 30 sanzioni elevate, 14 minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità. Sono stati richiesti oltre 30 provvedimenti di polizia, quali il cd “Daspo Urbano” e l’Avviso Orale. Sono questi i dati dell’attività svolta nel secondo trimestre di quest’anno che ha visto un’intensificazione dei servizi di vigilanza da parte delle donne e degli uomini della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento Polizia ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo sia all’interno delle stazioni che a bordo dei treni, nell’ambito delle tre regioni di competenza territoriale, per garantire la sicurezza dei cittadini e dei viaggiatori attraverso la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni delittuosi.

Il Servizio Polizia ferroviaria ha organizzato 9 giornate di controllo straordinario su tutto il territorio nazionale negli utili tre mesi: 3 operazioni “Stazioni Sicure”, con una complessiva intensificazione dei servizi negli scali ferroviari interessati; 3 operazioni “oro rosso” per il contrasto al fenomeno dei furti di rame  e 3 operazioni “rail safe day” per la prevenzione dei comportamenti scorretti e pericolosi in ambito ferroviario quali, ad esempio, l’attraversamento dei binari o il mancato rispetto delle regole di sicurezza. Durante tali servizi, la Polfer si è avvalsa della collaborazione di unità cinofile della Polizia di Stato ed utilizzato metal detector e smartphone per il controllo dei documenti in tempo reale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Habitué dei furti all'edicola della stazione: via dalla città per due anni
AnconaToday è in caricamento