Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Marcelli: perlustravano le strade attrezzati per lo scasso, denunciati

Per tutto il mese di agosto sono stati ulteriormente rafforzati i servizi esterni per il controllo del territorio, predisponendo posti di controllo e di blocco in tutta la Val Musone e lungo la Riviera del Conero

Per tutto il mese di agosto sono stati ulteriormente rafforzati i servizi esterni per il controllo del territorio della Compagnia di Osimo, sotto la regia del Capitano Raffaele Conforti, coordinando le forze disponibili e ampliando il dispositivo “Estate Sicura” . In particolare sono stati predisposti posti di controllo e di blocco in tutta la Val Musone e lungo la Riviera del Conero, con particolare attenzione alle arterie principali di collegamento e di transito con il capoluogo dorico e verso la provincia maceratese.

Alle 2 di sabato mattina i militari della Stazione di Agugliano in coordinamento con i colleghi di Numana ed il supporto della Stazione Mobile hanno bloccato a Marcelli una Ford Fiesta con a bordo tre persone, trovate in possesso di numerosi arnesi da scasso: forbici da elettricista, ferri modificati, piede di porco, chiavi, eccetera. I tre uomini, di etnia rom, sono stati identificati per O.T., nato a Prato, Classe 1965, P.B., nato a Forlì, Classe 1963 e S.B., nato a Jesi, Classe 1992, tutti residenti a Jesi presso il campo nomadi di via Carlo Marx, inoccupati e già noti alle forze dell’ordine.
Al termine delle formalità di rito i tre sono stati deferiti in Stato di Libertà alla Procura di Ancona per il reato di possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso. A carico dei tre è stata anche proposta per la misura di prevenzione di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dai comuni di Numana e Sirolo.
 

Alle 5 e 30 del mattino gli stessi militari hanno denunciato per detenzione di banconote false e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale sull’identità personale L. P. (nella foto), cittadino polacco 52enne noto alle forze dell’ordine con numerosi precedenti, senza fissa dimora in Italia.
L’uomo è stato fermato lungo la litoranea di Marcelli in stato di urbiachezza, mentre disturbava con atteggiamenti molesti turisti e residenti: i militari l’hanno trovato senza documenti ed in possesso di 100 euro falsi. Il 52enne ha cercato di fornire false generalità ma i militari l’hanno identificato e hanno scoperto che era stato arrestato solo il 23 aprile scorso per violenza, minaccia, resistenza e lesioni personali a pubblico ufficiale.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcelli: perlustravano le strade attrezzati per lo scasso, denunciati

AnconaToday è in caricamento