Un cucciolo di fenicottero sulla spiaggia, attrazione per bagnanti e cuoriosi

L'allerta è arrivata all'associazione animalista dell'ENPA, i cui volontari si sono mobilitati per presidiare la zona a tutela dell'animale e rispondere alle domande dei presenti

Il fenicottero sulla riva di Senigallia

Un fenicottero rosa si ferma sulla spiaggia di Senigallia e diventa l’attrazione della riviera per un giorno. Il curioso animale è arrivato sulla battigia ieri, vanti al ristorante di Uliassi, per poi iniziare a passeggiare lungo la riva, attirando l’attenzione dei passanti che, a sua tutela, hanno chiamato l’ENPA (Ente nazionale per la protezione degli animali) i cui volontari non sono potuti intervenire operativamente, anche perché il fenicottero era in buona salute. Così l’associazione animalista si è limitata a monitorare la situazione e controllare che nessuno infastidisse il volatile.

Sul posto anche gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo, coordinati dal comandante Cristoforo De Giuseppe: «L’Enpa di Fabriano ci ha comunicato che l’importante è non disturbarlo e assicurarsi che nessuno lo faccia – spiega il comandante – I fenicotteri fanno rotta dalla Sardegna a Comacchio e spesso accaldati e stanchi atterrano in zona. Ci hanno inoltre detto di non provare ad alimentarlo perché hanno tutto un loro modo particolare di nutrirsi. In pratica il becco è un filtro che aspira sostanze organiche spazzando i fondali mentre cammina. Lo stiamo monitorando in quanto siamo pronti ad avvisare l’Enpa nel caso dovrebbero esserci complicazioni».

Per ogni evenienza è intervenuto anche il comune di Senigallia transennando l’area dove il piccolo di fenicottero si era posizionato con un cartello: “Si prega cortesemente di allontanarsi dall’animale per consentirgli di riprendere il volo”. Cosa che alla fine ha fatto oggi intorno alle 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento