Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Giro di fatture false per l'imprenditore, scatta il sequestro di 70mila euro

Il rappresentante legale aveva emesso quattro fatture false di oltre 170mila euro nei confronti di due diverse società di altre province marchigiane

Fatture false emesse da un 60enne. Le Fiamme Gialle di Fano ha sequestrato un importo di circa 70mila euro del denaro presente nei conti correnti bancari, nonché di altri beni nella disponibilità dell’indagato. Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal Gip di Pesaro. L'uomo, attraverso una ditta che operava nel settore delle costruzioni meccaniche con sede nel fanese, ha emesso fatture false per due anni, nel 2015 e 2016, consentendo ad altre società, aventi sede nel territorio marchigiano, di ottenere un indebito risparmio di imposta.

In particolare, i finanzieri hanno scoperto che la società di cui l’indagato era rappresentante legale aveva emesso quattro fatture false, dell’importo complessivo, comprensivo di Iva di oltre 170mila euro, nei confronti di due diverse società di altre province marchigiane, alle quali aveva consentito di abbattere la base imponibile ai fini delle imposte dirette e di detrarre illegittimamente l’Iva esposta in fattura.

La falsità dei documenti fiscali è stata individuata nel fatto che alcune fatture erano state emesse prima che la società ottenesse l’assegnazione della partita Iva. Inoltre, le società che si sarebbero dovute occupare della rigenerazione del macchinario oggetto delle fatture non avevano stabilimenti e dipendenti in grado di ospitarvi il bene ed operarvi. Infine le forze dell'ordine hanno scoperto che il “prezzo” ottenuto dal titolare della società pesarese, per il “servizio” reso, è stato pari a circa 70mila euro, pari alla differenza tra il denaro accreditato sul conto corrente, come saldo delle fatture, e i bonifici immediatamente eseguiti come “ritorno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di fatture false per l'imprenditore, scatta il sequestro di 70mila euro

AnconaToday è in caricamento