Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Fase 2, via libera ai tattoo nelle Marche: qui tutte le regole per i tatuatori

La Regione Marche ha approvato una serie di protocolli per regolamentare le riaperture e qui ci sono quelli relativi al settore dei tatuaggi

La Regione Marche ha approvato una serie di protocolli per regolamentare le riaperture, nei settori del turismo, del commercio e dei servizi sociosanitari. I protocolli approvati riguardano: sicurezza negli hotel, sicurezza nelle strutture extralberghiere, campeggi e villaggi turistici, stabilimenti balneari, commercio su aree pubbliche (mercati, fiere, posteggi isolati, commercio itinerante), somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti), commercio in sede fissa (negozi), tatuatori, sgombero cantine e solai. Di seguito la spiegazione dei protocolli approvati per i tatuatori

Misure di igiene

  • Utilizzo di soprascarpe monouso; 
  • Utilizzo di camici e teli monouso o lavaggio giornaliero degli indumenti e teli ad alta temperatura (60-90°) con prodotti igienizzanti; 
  • Accurata detersione/sanificazione dei lettini con ipoclorito di sodio-candeggina (diluizione dello 0,1% in cloro attivo) o alcool denaturato (almeno 70%) ed arieggiamento della cabina dopo ogni trattamento. 
  • Utilizzo da parte del personale di guanti usa e getta e mascherine a presidio medico;
  • Utilizzo in via prioritaria di biancheria e presidi monouso: tappetini, mutandine, cuffie, fasce, cartene, lenzuolini pantaloni in cartene o tnt, asciugamani, accappatoi (questi due ultimi in tnt, quindi usa e getta); se si usano materiali in cotone, lavaggio con detergente e acqua ad alte temperature (60-90°).

Accoglienza dei clienti

Ricevimento dei clienti esclusivamente per appuntamento, contingentando gli ingressi ed evitando ogni ipotesi di assembramento (tra un appuntamento e un altro devono esserci almeno 20 minuti per permettere la sanificazione e la ventilazione dell’ambiente e degli strumenti). 

Attrezzi da lavoro 

  • Sterilizzazione di attrezzi per mezzo di autoclave o altri metodi di sterilizzazione equivalenti; 
  • Confezionamento degli attrezzi come avviene per la categoria medica dei dentisti;

Sanificazione 

La sanificazione (secondo le modalità indicate nella circolare ministeriale n. 5443 del 22/2/20 “Pulizia di ambienti non sanitari”) va effettuata ad ogni ingresso/servizio di: mobilio, lettini, pavimenti e macchinari al fine di preservare la clientela da agenti patogeni;

Orari e turno di lavoro

  • L'orario previsto è dalle 8 alle 21.30;
  • Possibilità di svolgere il lavoro anche nei giorni festivi; 
  • Facoltà di organizzare il lavoro con il sistema della turnazione
  • Orari scaglionati di entrata/uscita dei dipendenti al fine di evitare, nei limiti del possibile, assembramenti sui mezzi pubblici di trasporto e all’entrata/uscita dalla sede operativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, via libera ai tattoo nelle Marche: qui tutte le regole per i tatuatori

AnconaToday è in caricamento