menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La farmacia dell'ospedale chiusa, per evitare i viaggi ai malati c'è l'accordo con l'Asur

Dopo la chiusura della postazione ospedaliera chi aveva bisogno di medicinali salvavita era costretto percorrere chilometri 

Osimo-Ancona. Tragitto da una ventina di chilometri (fonte Google Maps) che i malati costretti ad assumere medicinali salvavita erano costretti a percorrere per gli approvvigionamenti dopo la chiusura della farmacia dell'ospedale SS Benvenuto e Rocco. E in città aveva fatto discutere e non poco. Anche perché la situazione sembrava destinata a protrarsi in attesa dell'apertura (quando?) del nuovo Inrca all'Aspio. 

Parliamo di medicine che non sono reperibili in una classica farmacia ma affidate solo ai poli pubblici. Situazione che ora sembra risolta. Il sindaco Simone Pugnaloni ha annunciato che da lunedì 12 sarà attivo il servizio di ritiro dei farmaci al poliambulatorio Asur in piazza del Comune «con cadenza bisettimanale – spiega il sindaco - Un buon risultato frutto del dialogo istituzionale». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Da oggi (6 aprile) le Marche in zona arancione: cosa cambia?

social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento