La Holding Gabrielli risponde all'appello: «Un milione di euro per il nuovo ospedale»

La famiglia ascolana mette a disposizione la cospicua somma per la realizzazione della struttura da 100 posti letto di terapia intensiva: «Tutti devono dare una mano»

L'imprenditore Giancarlo Gabrielli

La Famiglia Gabrielli risponde all'appello del presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, e dona un milione di euro per la realizzazione della nuova struttura che ospiterà 100 posti letto di terapia intensiva per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. La proposta del governatore è stata immediatamente analizzata da parte del vertice dell'azienda ascolana che, dopo aver valutato l'entità e la validità dell'intervento, ha deciso di intervenire immediatamente con un'azione concreta.

«La struttura di 100 posti letto per la terapia intensiva, adatta alla lotta contro il Covid-19, deve essere realizzata in tempi estremamente brevi e quindi occorrono aiuti immediati – hanno detto i rappresentanti della famiglia Gabrielli – ed è per questo motivo che abbiamo deciso immediatamente di prendere una decisione che comporta l'erogazione di una donazione di un milione di euro. Noi siamo un'azienda ascolana e riteniamo questa iniziativa coerente con quanto abbiamo fatto sino ad ora per il nostro territorio. Siamo consapevoli che le Marche, la nostra comunità, sono in una situazione di emergenza e quindi ci auguriamo di essere una delle realtà che darà concretamente vita a questa importante infrastruttura. Anzi, invitiamo le altre realtà imprenditoriali delle Marche a supportare l'iniziativa intrapresa dalla Regione».

Ieri la decisione è stata formalizzata nel corso di una riunione del consiglio di amministrazione della holding della Famiglia Gabrielli e oggi sarà inviata la lettera di adesione al progetto alla Regione Marche. La donazione di un milione di euro si aggiunge alle altre iniziative intraprese in questi giorni dal Gruppo Gabrielli che si è immediatamente schierato al fianco delle strutture sanitarie del territorio impegnate a fronteggiare l'emergenza del Coronavirus. Nei giorni scorsi, il Gruppo Gabrielli ha acquistato 30 letti per le terapie intensive e migliaia di mascherine che sono state prontamente donate anche ai nosocomi di San Benedetto, Ascoli e Pescara oltre alle associazioni di volontariato. «Ovviamente seguiamo quotidianamente l'evolversi della situazione emergenziale legata alla pandemia da Coronavirus – ha detto Giancarlo Gabrielli, presidente della Holding di famiglia – e continueremo a rimanere in ascolto delle istanze del nostro territorio». 

SERVONO 12 MILIONI PER IL NUOVO OSPEDALE 

ADDIO EMILIO, MARMISTA DAL CUORE D'ORO: SCONFITTO DAL CORONAVIRUS 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AGGIORNAMENTO DEL GORES: AUMENTANO ANCORA I CONTAGI 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Addio all'architetto D'Alessio, ex assessore: era presidente del Parco del Conero

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Droga in casa, bimbo ingerisce cocaina e va in ospedale: genitori e nonni in arresto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento