Falconara più verde, è partito il progetto per sostituire alberi e piante abbattuti

La volontà è quella di riqualificare gli spazi verdi della città grazie a un investimento di 25mila euro, per finanziare un progetto che vede al centro viali alberati, aiuole, piazze e giardini

L'inizio dei lavori

FALCONARA - Sono partiti da via della Repubblica nella mattinata di oggi, mercoledì 11 novembre, gli interventi preparatori per la piantumazione di 70 essenze tra alberi e siepi, che andranno a sostituire quelle abbattute nel corso degli ultimi 20 anni perché malate o danneggiate da incidenti. La volontà è quella di riqualificare gli spazi verdi della città grazie a un investimento di 25mila euro, per finanziare un progetto che vede al centro viali alberati, aiuole, piazze e giardini. In via Repubblica gli operai hanno dissodato il terreno all’interno delle aiuole rimaste vuote per prepararlo alla messa a dimora delle piante.

L’obiettivo è quello di ripristinare il viale alberato con la piantumazione di sei esemplari di mirto crespo. Si è deciso di partire da via Repubblica perché, nei prossimi giorni, la strada sarà riasfaltata. La ricostituzione dei viali alberati interesserà anche via Leopardi (altre sei piante di mirto crespo e cinque mirabolani, oltre al rifacimento di quattro aiuole e l’abbattimento di un albero secco), via Marsala (saranno piantati una quercia e un oleandro, sarà abbattuto un albero secco e saranno rifatte quattro aiuole) e via Matteotti (saranno piantati quattro lecci e rifatta un’aiuola per circa mille euro). Si interverrà anche in via Galliano (arriveranno sei lecci e saranno sistemate quattro aiuole), in via Cipriani (tre pini e tre aiuole), in via Saffi (sarà messo a dimora un pino) e in via Martiri della Resistenza (saranno piantati tre lecci, sei mirabolani e realizzate nove aiuole). Un intervento importante è previsto in via De Bosis, dove saranno messi a dimora nove lecci e sette alberi di mirto e dove saranno rifatte 15 aiuole. Gli interventi per ripristinare il verde interesseranno anche via Baluffi, dove sarà sostituito un platano abbattuto l’anno scorso. In primo piano, poi, le piazze: in piazza Mazzini saranno piantati alberi e siepi in sostituzione di quelli abbattuti, in piazza Gramsci saranno piantati due tigli argentati e un pitosforo per sostituire due palme secche e una malata a causa del punteruolo rosso, in piazza Europa è prevista la messa a dimora di una nuova quercia.

«Il progetto era in itinere da tempo – dice l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti – ma non è stato possibile mettere a dimora le nuove essenze prima di questo periodo. Abbiamo dovuto attendere l’autunno, periodo dell’anno in cui è possibile procedere alle piantumazioni». «Vogliamo coinvolgere in questo intervento anche i bambini delle scuole falconaresi – aggiunge l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi – visto l’avvicinarsi del 21 novembre, giornata della Festa dell’Albero. Oltre alle iniziative didattiche che saranno organizzate nei diversi plessi in collaborazione con il Cea, sono previste attività pratiche con la piantumazione di essenze nei giardini scolastici. In alternativa gli studenti potranno prendere parte alle tante piantumazioni già previste nel progetto in diverse zone della città»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento