La spiaggia si fa bella, al via il restyling di vialetto Marotta e sottopasso

Nuova pavimentazione e un'area per bici in spiaggia. La giunta approva i lavori di recupero. Cantieri al via a fine stagione 2017 per 77mila euro finanziati dall'Autorità Portuale

il vialetto Marotta

Arrivano i primi soldi dell'Autorità Portuale e così Falconara passa al restyling degli accessi per la spiaggia. Il primo intervento è stato deliberato ieri, martedì 14 marzo, dalla giunta e riguarda il sottopasso di via Trieste, l'area in spiaggia all'uscita e il vialetto Marotta. Spesa complessiva 77mila euro. Vialetto che sarà anche illuminato. Non solo. È previsto lo spostamento della fermata dell'autobus lato mare, al momento adiacente allo sottopassaggio, 30 metri più verso Ancona e la realizzazione di 20 stalli per moto e motorini. L'area di spiaggia all'uscita del sottopasso sarà livellata e dotata di rastrelliere per biciclette. La spesa non sarà a a carico del Comune ma rientra nel finanziamento dell'Autorità Portuale, circa 500mila euro in tutto. «L'intervento - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Matteo Astolfi - è inquadrato nella strategia complessiva promossa dall'amministrazione comunale per il recupero del litorale e la riqualificazione urbanistica, economica e sociale di Falconara attraverso l'integrazione tra città e mare». L'intero progetto, redatto dall'ufficio tecnico comunale, è alla sua fase esecutiva. Il Comune pensa di poter procedere ai lavori al più presto e di finirli in tempo per la stagione balneare 2017.

Per permettere ai cittadini di arrivare in spiaggia direttamente pedalando, il Comune dovrà chiedere il permesso alla stessa Autorità Portuale. C'è infatti un'ordinanza che vieta il transito delle bici. Si pensa alla richiesta di una deroga per quanti, arrivando in bicicletta e potendo transitare lungo la rampa del sottopasso, potrebbero lasciare il loro pedali nella nuova area. Nessuna novità invece per quanto riguarda il sottopasso, più a nord, di via Mameli. Passaggio più problematico rispetto agli altri per lunghezza e perché passa sotto un'abitazione sul lato mare di via Flaminia. Il timore è che andando a lavorare per l'ampliamento si possa danneggiare l'appartamento. Nel caso è già pronto il piano B. Un ponte pedonale dal vialetto Marotta che proprio nei pressi di via Mameli termina il suo percorso. I tecnici avrebbero individuato soluzioni tecniche per ampliare il passaggio sotterraneo senza creare problemi alle abitazioni. La relazione non è ancora pronta e, a ogni modo, avrà bisogno del benestare di Rfi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento