Referendum, Lorenzini inagibile: via il seggio da Villanova

Per votare gli abitanti del quartiere, ma anche di Fiumesino e Rocca, dovranno andare alle scuole Zambelli, parte nord del centro cittadino. Calcina parla di «Ennesimo saccheggio di questa zona»

L'ingresso dell'ex scuola Lorenzini

Villanova rimane senza seggio. Tutti gli iscritti al voto nel seggio numero 8, ospitato all'ex scuola Lorenzini, si dovranno recare alla scuola Zambelli che già ospita i seggi 3 e 4. Lo ha deciso la giunta comunale che, in vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre, ha effettuato sopralluoghi in tutte le varie sezioni. La relazione dell'Ufficio Patrimonio ha bocciato le Lorenzini e così al Castello hanno individuato l'altra scuola, situata nella parte nord del centro città, come ripiego. Spetta all'Ufficio Elettorale fare richiesta di autorizzazione al trasferimento alla Commissione Elettorale Circondariale di Ancona. L'ex scuola Lorenzini fino a tutto il 2013 era anche sede di diverse associazioni. Poi l'edificio è stato dichiarato inagibile e al Comune, privo di fondi, non è rimasto che far sgomberare l'immobile. 

Tuttavia alcuni locali erano stati utilizzati per le consultazioni popolari che si sono succedute fino a oggi (Europee 2014, Regionali 2014, Referendum Trivelle lo scorso aprile). «A Villanova – commenta Loris Calcina, presidente di Ondaverde Onlus e esponente storico del Comitato di Quartiere - la popolazione è molto anziana e questa decisione, fatta alla vigilia di un referendum così importante per il quale, al di là di come la si pensi, si dovrebbe sostenere la partecipazione, rischia di far aumentare l'astensionismo. Questa è la riflessione politica. Per quanto riguarda il quartiere, invece, c'è molta amarezza perché Villanova viene continuamente saccheggiata. Piano, piano, un pezzo alla volta, il quartiere viene mandato a morire. Dalla Squadra Rialzo, all'area Antonelli fino agli espropri del bypass».
.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento