Falconara, raccolta differenziata: gli studenti al mercato per "insegnare" ai cittadini

Il 4 ed il 18 maggio, i ragazzi dell’ECOCOMITATO della scuola secondaria di primo grado Giulio Cesare dell’Istituto Comprensivo Falconara Centro saranno presenti al mercato cittadino per diventare educatori sulla differenziata

Lunedì 4 maggio e lunedì 18 maggio, i ragazzi dell’ECOCOMITATO della scuola secondaria di primo grado Giulio Cesare dell’Istituto Comprensivo Falconara Centro saranno presenti al mercato cittadino per diventare educatori ai cittadini sulla Raccolta Differenziata.

Sono convinto che i ragazzi siano sicuramente degli informatori efficaci per il loro entusiasmo e per la voglia di trasmettere quello che hanno imparato - afferma l'assessore all'ambiente Matteo Astolfi - ed ho pensato bene di coinvolgerli durante il mercato cittadino, occasione ottima per incontrare tanti cittadini ed illustrare praticamente come differenziare bene i rifiuti".
L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Falconara Marittima, attraverso il Centro di Educazione Ambientale, ha richiesto infatti il coinvolgimento attivo nei confronti della cittadinanza di tali ragazzi  per promuovere buone pratiche sulla raccolta differenziata.
I trenta ragazzi dell’ecocomitato fanno parte di un gruppo misto delle varie classi, dalla prima alla terza, coadiuvate della Professoressa Gabriella Guaglione, che ogni mercoledì pomeriggio si incontrano a scuola, al di fuori delle attività didattiche, per affrontare e approfondire tematiche riguardo l’ambiente.
Quest’ anno scolastico i ragazzi hanno deciso di lavorare sulla Raccolta Differenziata, un argomento molto sentito, e hanno intrapreso un percorso formativo per comprendere tutte le modalità di raccolta dei rifiuti urbani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La loro preparazione è stata finalizzata anche per insegnare ai bambini delle scuole primarie e dell’infanzia del loro Istituto Comprensivo. Infatti i ragazzi divisi in gruppi andranno nel mese di maggio nelle varie classi presentandosi vestiti dai vari contenitori presenti in città, vestiti che sono stati realizzati dagli stessi ragazzi utilizzando sacchi di vari colori e materiali vari.
L’Assessore all’Ambiente convinto che i ragazzi siano sicuramente degli informatori efficaci per il loro entusiasmo e per la voglia di trasmettere quello che hanno imparato, ha pensato bene di coinvolgerli durante il mercato cittadino, occasione ottima per incontrare tanti cittadini.
In questo modo sperimenteranno un momento importante di cittadinanza attiva, l’impegno in prima persona per provare a far cambiare comportamenti quotidiani errati nei confronti della gestione dei rifiuti, compiendo un gesto concreto di partecipazione nella comunità in cui vivono.
Saranno presenti con un Gazebo anche i dipendenti comunali del Servizio Ambiente, il CEA e i tecnici di MarcheMultiservizi per rispondere alle problematiche dei cittadini sui rifiuti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento