Donne segregate e costrette a prostituirsi, chiuso un centro massaggi

A finire in arresto un 42enne, che ora dovrà rispondere di sfruttamento aggravato della prostituzione. Il blitz da parte dei Carabinieri

FALCONARA - Schiave del sesso costrette con violenza a prostituirsi. E' questo quanto scoperto dai Carabinieri di Falconara, intervenuti in un centro massaggi lungo via Flaminia nell'ex sede del Partito democratico di Falconara. A finire in manette un uomo di 42 anni, che ora dovrà rispondere di sfruttamento aggravato della prostituzione. Nel centro massaggi lavoravano diverse ragazzi, che offrivano ai clienti la possibilità di avere dei rapporti sessuali. Il tutto fino a tarda notte. Per questo le donne, che raramente uscivano dalla struttura, avevano ricavato all'interno del locale dei giacigli di fortuna, dove dormivano prima di iniziare il nuovo turno lavorativo. I militari hanno inoltre scoperto che nei corpi delle donne c'erano diverse bruciature di sigarette, segno che il titolare del centro massaggi le costringeva a prostituirsi anche con la violenza. Per il responsabile sono scattate le manette ed ora si trova nel carcere di Montacuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento