Falconara, la Pro Loco rinnova il direttivo tra le polemiche

Direttivo confermato per 8/10 ma commercianti critici sulla gestione dell'associazione: «Devono entrare forze giovani». Il presidente Piccinini verso la riconferma

Un incontro a dir poco rovente quello della Pro Loco, riunita venerdì 22 aprile per il rinnovo del consiglio di amministrazione. Con i soci sostanzialmente spaccati tra il direttivo uscente, in cerca di riconferma, e i nuovi soci provenienti dall'associazionismo e dal commercio cittadino a chiedere rinnovamento e un maggior coinvolgimento. L'assemblea dei soci alla fine si è chiusa con la riconferma di 8 dei 10 consiglieri del vecchio cda. Sono stati eletti Gilberto Piccinini (presidente uscente, risultato il più votato), Paolo Bucci, Marco Canonico, Galeano Marchesini, Giancarlo Paesani, Bruno Paialunga, Franco Toccaceli, Giorgio Vannini più due new entry: Luigi Santini, presidente del Circolo Filatelico Falconara, e Francesco Pilolla, vicepresidente dell'associazione culturale Iride, appoggiato dai commercianti di I Love Shopping. Proprio questi ultimi, critici insieme ad alcuni membri delle società sportive e dell'associazionismo cittadino sulla gestione della Pro Loco, hanno chiesto e ottenuto una votazione a scrutinio segreto anziché una riconferma per alzata di mano del vecchio cda. 

Il quale, a sua volta, ha lamentato la scarsa – quando non inesistente – collaborazione, anche in termini di risorse economiche, da parte del Comune. Critiche rivolte soprattutto all'assessore al Turismo Stefania Signorini che in questi anni, ha preferito collaborare direttamente con associazioni e operatori, senza passare per la Pro Loco. La figura di Piccinini, ex docente di storia contemporanea all’Università di Urbino e presidente della Deputazione di Storia Patria delle Marche, eletto nel 2013 non sarebbe in discussione raccogliendo consensi trasversali. Lo Statuto prevede che il nuovo presidente sia eletto dal cda che si riunirà verosimilimente a maggio. È facile immaginare una sua riconferma. Più difficile ipotizzare quale sarà il futuro dell'associazione in cerca di un rilancio che stenta ad arrivare, viste le tensioni tra nuova e vecchia guardia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento