Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Aritmia atriale, termina la campagna di prevenzione: allarme per il 2,8%

Numeri da record per lo screening organizzato dal Gruppo Amici per lo Sport che ha anche raccolto fondi per Telethon durante la manifestazione

Tarcisio Pacetti, motore organizzativo del Gruppo Amici per lo Sport, voleva superare quota 1300 visite. Alla fine sono state 2101 le persone che dallo scorso martedì a oggi (sabato 14) si sono messe in fila alla Sala Mercato di via Bixio per essere sottoposti al test sull'aritmia atriale. Si tratta di una patologia asintomatica che costituisce la forma più diffusa di aritmia cardiaca, colpisce tutte le età e può esporre all’incidenza di ictus o comunque comportare danni anche permanenti. In tutto sono state 60 (il 2,8%) le persone alle quali il test è terminato con la "luce rossa", spia che evidenzia qualcosa che non va. Le stesse che sono state sottoposte poi all'esame congnitivo supplementare. Ovviamente gli esami svolti alla Sala Mercato rappresentano un modo per allertare le persone e indurle a richiedere una visita più approfondita. Il test in questione viene effettuato con un piccolo manubrio da afferrare con la mani con i sensori a rilevare il battito dai palmi. I numeri, compresi i 2000 euro sfiorati raccolti e donati a Telethon, hanno soddisfatto gli organizzatori oltre ogni aspettativa.

«Solo un gruppo così coeso può fare queste grandi iniziative – ha detto il sindaco Goffredo Brandoni riferendosi al Gas – e so già che c'è altro che bolle in pentola». Probabile riferimento alla corsa Nonno&Nipote, sempre organizzata da Pacetti e soci per l'estate falconarese. Alla fine attestati e foto per tutti i partecipanti: volontari della Croce Rossa, dell'Unitalsi, gli infermieri di Torrette, il Gruppo Comunale di Protezione Civile e le equipe mediche di cardiologia dell'ospedale regionale e di neurologia dell'Inrca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aritmia atriale, termina la campagna di prevenzione: allarme per il 2,8%

AnconaToday è in caricamento