Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Falconara, multato per non aver dichiarato il garage: il Pd lo difende

Il consigliere comunale multato per un garage non dichiarato viene difeso dal proprio partito: "Si fa un caso politico di un normale fatto privato tra il servizio comunale e un cittadino utente. È un palese tentativo di intimidire un consigliere scomodo"

L’affaire del garage del consigliere non si chiude. Dopo la richiesta di dimissioni avanzata da Falconara in Movimento, scende in campo il Pd in difesa di Alessandro Giacchetta, il consigliere comunale multato per non aver pagato il passo carrabile della sua abitazione a Castelferretti.

«Il caso di una ritardata dichiarazione di un passo carraio, situazione già sanata con una sanzione amministrativa come previsto da legge e regolamento, viene assunta dalla lista di destra Falconara in Movimento, spalleggiata per la giunta dal vicesindaco Rossi, come un caso politico da portare all’attenzione ei cittadini ed al confronto politico locale quasi avesse una rilevanza pubblica e non un normale risvolto privato tra il servizio comunale preposto e un cittadino utente» si legge in una nota della locale sezione del Partito Democratico.

Fim, dopo l’interpellanza della consigliera Giovanna Giuliani in consiglio comunale, aveva infatti chiesto a Giacchetta di dimettersi. Arrivando a ipotizzare, sulla scorta delle informazioni acquisite in consiglio, che il passo carrabile in questione sia irregolare da 14 anni. Nella sua risposta, il vicesindaco Rossi aveva precisato che l’accatastamento risale al 2001 e che la richiesta di autorizzazione è del 2 febbraio 2015, stesso giorno della multa. In pratica Giacchetta, fresco di sanzione, si è affrettato ad andare in Comune a regolarizzare. Questo dicono le carte. Non è così per il Pd: si tratta di un garage “in passato non utilizzato”.

«È palese – prosegue il Pd – il tentativo di intimidazione e di condizionamento nei confronti di un consigliere particolarmente attivo nel suo ruolo di opposizione che solleva problemi reali che interessano i cittadini e non scende a polemiche personali nei confronti di altri consiglieri o assessori. Se poi la scomposta montatura vuole essere una ritorsione o una risposta ai problemi sollevati recentemente dal Gruppo PD su scelte amministrative concrete che hanno messo in difficoltà la Giunta, allora vuol dire che la maggioranza è ridotta ai minimi termini».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara, multato per non aver dichiarato il garage: il Pd lo difende

AnconaToday è in caricamento