rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Falconara Marittima

Ubriaco orina davanti l'ingresso degli uffici comunali, poi perde i sensi: non potrà tornare in città per 2 anni

In un’altra occasione aveva perso i sensi. Il provvedimento del questore è stato emesso su richiesta della polizia locale. L’uomo non potrà tornare a Falconara per due anni

FALCONARA - Aveva utilizzato come un vespasiano l’atrio di palazzo Bianchi, nonostante gli uffici comunali fossero regolarmente aperti e frequentati dai cittadini, che hanno assistito alla scena. Sempre in orario di apertura era crollato privo di sensi davanti al portone dello stesso edificio, in piazza del Municipio, in seguito a una sbronza colossale. Episodi che, tra fine aprile e il 12 maggio, hanno visto protagonista un 50enne italiano, residente fuori provincia, cui nella mattinata di ieri è stato recapitato un foglio di via obbligatorio di due anni: l’uomo non potrà più mettere piede a Falconara fino al 28 maggio 2024.

A notificare il provvedimento, emesso nella stessa mattinata di venerdì 27 dal questore Cesare Capocasa, sono stati gli agenti della polizia locale falconarese, che hanno rintracciato il 50enne in centro città. Era stato proprio il Comando di Falconara, pochi giorni fa, a richiedere al questore l’allontanamento dell’uomo dal territorio comunale, dopo una serie di contravvenzioni per manifesta ubriachezza e atti contrari alla pubblica decenza. L’ultimo episodio, come già accennato, risale al 12 maggio, quando il 50enne ha perso i sensi e si è accasciato nell’atrio del vecchio municipio, suscitando anche grande preoccupazione tra gli utenti degli uffici comunali. E’ stato necessario chiamare un’ambulanza e farlo trasportare al pronto soccorso di Torrette, dove è stato accertato che il collasso è dipeso dalla forte ubriachezza e non da particolari patologie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco orina davanti l'ingresso degli uffici comunali, poi perde i sensi: non potrà tornare in città per 2 anni

AnconaToday è in caricamento