Nuovi marciapiedi e abbattimento barriere architettoniche, partiti i lavori in città

Gli interventi riguardano strade centrali e zone periferiche molto frequentate dai pedoni, dove in alcuni casi i marciapiedi erano del tutto assenti

I lavori a Falconara

FALCONARA - Sono partiti da via Piemonte, nella giornata di oggi 11 novembre, i lavori per la realizzazione di nuovi tratti di marciapiede, nell’ambito di un unico progetto che comprende anche l’abbattimento delle barriere architettoniche, per un investimento totale di 150mila euro. Gli interventi riguardano strade centrali e zone periferiche molto frequentate dai pedoni, dove in alcuni casi i marciapiedi erano del tutto assenti.

Quanto alla realizzazione di nuovi tratti di marciapiede, in via Piemonte nel quartiere di Palombina Vecchia saranno realizzati su entrambi i lati, nell’area verde vicino ai campi da tennis. A Case Unrra sarà creato un percorso pedonale in via Parini, sul lato destro a scendere,  tra via Marconi e via Tommaseo. In centro sarà realizzato il marciapiede in via Bixio nel tratto tra il palazzo delle Poste e piazza Mazzini e in via Marsala, sempre tra le Poste centrali e la principale piazza cittadina. In via De Bosis il tratto di marciapiede che sarà realizzato è quello tra via Mameli e via Gobetti sul lato monte, mentre poco distante, a Palazzo Bianchi, sarà realizzato un percorso pedonale lungo la rampa di ingresso a piazza del Municipio, sul lato verso Senigallia.

L’abbattimento delle barriere architettoniche interesserà l’intero asse di via Bixio che attraversa il centro cittadino e via Marsala, oltre a via Mauri, a Castelferretti, in corrispondenza degli attraversamenti pedonali verso via Cuneo e via Sauro. Durante l’esecuzione dei lavori sarà istituito il divieto di sosta e il divieto di transito in corrispondenza dei tratti interessati. «Subito dopo aver completato l’asfaltatura di via Palombina Vecchia – dice l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi – abbiamo avviato i lavori sui marciapiedi della stessa zona. Questi interventi, finanziati con i proventi dell’autovelox, hanno lo scopo di migliorare la vivibilità della città per i pedoni, soprattutto in centro grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche per l’intera lunghezza di via Bixio e a Castelferretti nei due attraversamenti pedonali vicino alle scuole». «Oltre che a realizzare nuovi tratti pedonali dove non esistevano – aggiunge l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti – il progetto permetterà di ripristinare i tratti danneggiati dal tempo e di adeguare i percorsi alle normative per l’abbattimento delle barriere architettoniche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento