Bagarre in piazza, denunciato l'uomo che minacciava di incendiarsi

Quasi un litro di benzina e l'accedino in mano, pronto a trasformarsi in una torcia umana. Gli si contesta il procurato allarme. Allertato anche il Tribunale per i Minori

È stato denunciato per procurato allarme il giovane che ieri (giovedì 8) ha minacciato di darsi fuoco in piazza Mazzini dopo essersi cosparso il corpo di benzina. Che il liquido contenuto nella bottiglia che brandiva fosse realmente incendiario è stato accertato dai carabinieri della Tenenza che, nelle fasi concitate dei fatti, sono riusciti a calmare l'uomo per poi accompagnarlo in caserma per accertamenti. Il  trentenne, residente a Falconara e di nazionalità tunisina (non marocchina come riportato erroneamente ieri), al cospetto del comandante Michele Ognissanti, si è detto dispaciuto del suo gesto ma preoccupato per la possibilità di non vedere più i propri figli dopo la fine della relazione sentimentale con la compagna. Lei aveva lasciato Falconara per stabilirsi a casa di parenti in provincia di Bologna. Nei giorni scorsi aveva denunciato lui di averla picchiata e si era presentata in ospedale. Versione che la stessa madre di lei, suocera del 30enne, nega.

Terrorizzato dalla possibilità di non poter più vedere i figli, attorno alle 13 si è presentato in piazza Mazzini. A torso nudo si è tirato addosso quasi un litro di benzina e, accendino alla mano, ha iniziato a urlare di volersi trasformare in una torcia umana. A chiamare i carabinieri sono stati gli stessi parenti, preoccupati per la piega che poteva prendere la vicenda. La fine della relazione tra i due era stata al centro di un'indagine da parte dei servizi sociali che, ad ogni modo, non avevano evidenziato situazioni di disagio o di abbandono per i minori, circondati dall'affetto di tutti i familiari dell'una e dell'altra parte. Situazione che, dopo quanto avvenuto, dovrà essere riesaminata visto che è stato coinvolto, dopo il gesto dimostrativo, anche il Tribunale per i Minori di Ancona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento