La lite condominiale finisce in Comune, a colpi di spray al peperoncino

La riunione ai servizi sociali per dirimere questioni di vicinato nelle case popolari finisce nel peggiore dei modi

Spray urticante peperoncino - foto di repertorio

Litigano tra vicini. Il Comune prova a far da paciere ma nel mezzo della riunione i condomini si azzuffano tra loro e nel parapiglia una donna estrae e spruzza uno spray urticante al peperoncino. Bilancio: una persona portata al pronto soccorso e un'altra decina a lamentare al medico del 118 prurito agli occhi e alla gola. L'episodio si è verificato oggi (giovedì 27 aprile) attorno alle 15.30 a Palazzo Bianchi, sede municipale dei Servizi Sociali dove l'assessore Giorgia Fiorentini aveva indetto un incontro per risolvere alcuni problemi di convivenza tra vicini. «Compito che in teoria non ci spettava - spiega l'assessore - ma che abbiamo tentato di portare avanti perché le situazioni ci erano state segnalate dagli stessi residenti e, da parte nostra, volevamo aiutarli a cercare una pacificazione». Gli animi, purtroppo, non erano di questo parere. Nel condominio in questione alcune famiglie si accusano reciprocamente di condotte poco edificanti in termini di convivenza: spazi comuni sporcati di proposito, cassonetti rovesciati.

Alla riunione partecipavano, oltre le famiglie e all'assessore Fiorentini, anche il dirigente ai servizi sociali Alberto Brunetti, il vicecomandante della Municipale, Mirco Bellagamba, responsabili Erap e assistenti sociali del Comune. I toni della discussione si sono subite esacerbati. Finché un uomo non ha cercato di aggredire una vicina. I presenti hanno cercato di dividerli. L'uomo, tuttavia, è riuscito a liberarsi ma quando ha fatto per avvicinarsi minacciosamente alla rivale, quest'ultima ha estratto dalla borsetta uno spray al peperoncino e glielo ha spruzzato addosso. La nuvola urticante ha invaso la stanza. «Non ci vedo più, non ci vedo più», «Aiuto»: urla lungo i corridoi di Palazzo Bianchi. Sul posto sono intervenuti il 118, la Polizia Municipale e i carabinieri. Il medico di Ancona Soccorso ha visitato tutti i presenti che lamentavano prurito agli occhi, alla gola e difficoltà a respirare. Solo una persona è stata portata a Torrette per accertamenti. Nel pomeriggio i carabinieri hanno ascoltato la testimonianza dell'assessore Fiorentini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento