Falconara, il Cavallo dell'Api torna sullo skyline della città

Realizzato a fine ani '60 su input del fondatore Nando Peretti, è stato riacceso oggi il cavallo simobolo della Raffineria Api. Rappresentava la sfida al Cane a sei zampe di Eni e alla Tigre di Esso

da sinistra: l'ad Cogliati, Cristiana Colli, il sindaco Brandoni e Brachetti Peretti

Il grande Cavallo Nero della Raffineria Api torna a illuminare lo skyline di Falconara. Mancava da due anni, tolto insieme al vecchio traliccio pericolante quasi in concomitanza con la crisi e il fermo della raffinazione. Alto 10 metri, largo 2,5 e montato su un moderno palo di 30 metri, la novità rispetto al passato è che il cavallo sarà visibile e illuminato con led da entrambi i lati nord e sud. Nella vecchia versione era illuminata solo per chi proveniva da Senigallia. Ora, salvo una parte di criniera che non è stato possibile illuminare perché l'impianto ne avrebbe compromesso l'estetica ("così ci hanno detto i tecnici" spiegano dall'azienda), la sagoma è visibile anche dalla parte opposta. Il contenuto simbolico, il valore del brand per l’azienda, per chi vi lavora e per il territorio è stato brevemente illustrato da Cristiana Colli specialista di design, brand e architettura. A fare gli onori di casa il presidente di Api Anonima Petroli Italiana Ugo Brachetti Peretti, l'amministratore delegato di api raffineria Giancarlo Cogliati e il sindaco di Falconara Goffredo Brandoni. 

Il Cavallo è presente sulla costa adriatica fino dalla fine degli anni '60. Nando Peretti, fondatore dell'industria, deciso a seguire i colossi del mercato petrolifero, lo volle per avere un simbolo distintivo ben riconoscibile al marchio dell’azienda e di sfidare il Cane a sei Zampe di Eni e la Tigre di Esso. Fede indire un concorso a livello nazionale. Dalla penna di una giovane ventenne dell’Accademia delle Belle Arti di Roma, premiata con 1 milione di lire (quando lo stipendio medio di un operaio era di circa 85mila lire) nacque il Cavallo Nero dell’Api a simboleggiare "potenza e libertà". 

“Vivere un territorio – ha detto Ugo Brachetti Peretti - significa farne parte attivamente con il lavoro e la propria identità. Inoltre, restaurare e rinnovare il Cavallo evidenzia la conferma tangibile della volontà dell’azienda, nonostante le persistenti difficoltà economiche, di restare sul territorio e continuare a correre”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Falconara è l'Api - ha detto Brandoni - e oggi il ritorno del Cavallo è il ritorno di un simbolo che identifica la città. Ricordo che due anni fa, quando si è spenta la torcia, avevo detto che si era spenta una luce nel nostro Comune. Poi è tornata e Api ha fatto tanto per mantenere i posti di lavoro nonostante la crisi. E' l'azienda più grande del nostro territorio e come sindaco ho sempre cercato di riallacciare un dialogo che si era perduto nel tempo. Dialogo che non significa complicità ma collaborazione, nei rispettivi interessi, a risolvere le problematiche comuni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Party abusivo al porto, in consolle c'era pure il Dj: ora sono guai per il titolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento